All Japan Superbike: Kousuke Akiyoshi festeggia il primo titolo

All Japan Superbike: Kousuke Akiyoshi festeggia il primo titolo

Primo trionfo nella JSB1000

Commenta per primo!

Trentacinque anni, gare all’attivo in MotoGP, eppure nessun titolo nazionale all’attivo. Kousuke Akiyoshi ha colmato questa lacuna il 31 ottobre a Suzuka, vincendo le due gare in programma e soprattutto il suo primo titolo All Japan Superbike in carriera. Pilota della regione di Fukuoka con un passato burrascoso che l’aveva tenuto lontano per anni dalle piste, “Aki” ha riportato alla Honda un titolo che mancava addirittura dal 2006, regalando inoltre una bella soddisfazione al team F.C.C. TSR, vera e propria istituzione del motociclismo giapponese. Passato lo scorso anno da Suzuki a Honda con il ruolo di pilota di punta per la 8 ore di Suzuka (vinta nel 2007 con Yoshimura Suzuki) nonchè tester HotoGP, Akiyoshi quest’anno ha preso parte a tutto il campionato della JSB1000 dove ha vinto 3 gare, tutte a Suzuka. Evidentemente abbastanza per cambiare le sorti di un campionato che nel corso della stagione ha visto quattro differenti leader (Takumi Takahashi, Katsuyuki Nakasuga, Akira Yanagawa e ovviamente Akiyoshi) e ben sei piloti potenzialmente in corsa fino all’ultimo round: con la doppietta di Suzuka Akiyoshi ha recuperato i 13 punti di svantaggio, conquistando la tabella #1. Per Akiyoshi l’unica amarezza di questa stagione viene dalla 8 ore di Suzuka da dimenticare dove, in compagnia di Jonathan Rea, è parso inavvicinabile sul passo velocistico, ma qualche caduta di troppo ha tolto la gioia più grande. E’ arrivato il titolo JSB1000 e due gare in MotoGP come sostituto di Hiroshi Aoyama al team Interwetten Honda: 15° ad Assen, 13° a Barcellona. Nel 2011 l’imperativo sarà però quello di vincere sempre a Suzuka, ma alla 8 ore…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy