All Japan Superbike: iniziati i test privati a Suzuka per la classe JSB1000

All Japan Superbike: iniziati i test privati a Suzuka per la classe JSB1000

Tutti i big presenti

A Suzuka è iniziata ufficialmente la stagione 2013 dell’All Japan Superbike. Concluso un weekend trascorso tra parate ed esibizioni per l’annuale “Suzuka Thanks Day”, evento di presentazione delle attività dell’impianto con la passerella in pista di auto e moto che hanno scritto pagine di storia del Motorsport giapponese, i protagonisti della top class JSB1000 sono tornati in pista lunedì 4 marzo per l’inaugurale giornata di test privati con subito il Campione in carica Katsuyuki Nakasuga grande protagonista. Vincitore di tre titoli negli ultimi cinque anni (2008, 2009, 2012) sempre con la R1 del Yamaha YSP Racing Team, “Kats” ha staccato subito un impressionante 2’08″963 con pneumatici Bridgestone da gara. Presentatosi a Suzuka dopo una probante tre giorni di test con la Yamaha YZR M1 MotoGP a Sepang, Nakasuga suo malgrado dopo aver siglato questo crono monstre è incappato in una rovinosa caduta con conseguente lussazione della spalla sinistra: stop anticipato dei test, ma non a rischio l’esordio stagionale del 30-31 marzo prossimi al Twin Ring di Motegi. Un'immagine della parata di domenica Katsuyuki Nakasuga è stato in ogni caso l’unico pilota a scendere sotto il muro del 2’09” lasciando ad oltre mezzo secondo due piloti già in orbita MotoGP: Takuya Tsuda e Takumi Takahashi. Il primo, collaudatore Suzuki per il progetto MotoGP 2014, affronterà tutta la stagione 2013 dell’All Japan Superbike con il rientrante team Yoshimura, mentre il secondo come Nakasuga si è presentato a Suzuka dopo aver disputato tre giorni di test a Sepang con la Honda RC213V del Test Team HRC. Per Takahashi, vincitore della 8 ore di Suzuka 2010 e vice-Campione All Japan 2011, il terzo crono in 2’09″482 con la Fireblade del team HARC-PRO, meglio rispetto al veterano Yoshihiro Konno (nuovamente al via con la Suzuki MotoMap Supply) e Daisaku Sakai, ex-vincitore della 8 ore di Suzuka con Yoshimura, atteso quest’anno al via della “2&4 Race” sempre a Suzuka con la BMW S1000RR del proprio Team Motorrad 39. Lavoro differenziato invece in casa TOHO Racing con Tatsuya Yamaguchi impegnato a sviluppare le ultime novità Moriwaki Engineering per la propria Honda CBR 1000RR, medesimo discorso per Yukio Kagayama al terzo anno nell’All Japan Superbike con il proprio Team Kagayama sviluppando sostanzialmente in esclusiva le ultime specifiche Dunlop per la JSB1000. Kazuki Watanabe all'esordio con la Kawasaki del Team Green Se il due volte Campione All Japan Kousuke Akiyoshi ha preso parte soltanto alla parata di domenica con la F.C.C. TSR Honda condotta alla vittoria insieme a Jonathan Rea lo scorso anno alla 8 ore di Suzuka, in casa Kawasaki Team Green pochi giri per il leggendario Akira Yanagawa (a 41 anni compiuti giunto alla sua 19esima stagione di attività!) lasciando gran parte del lavoro al giovane Kazuki Watanabe, suo nuovo compagno di squadra promosso dalla Kawasaki nella JSB1000 dopo essersi laureato Campione lo scorso anno nell’All Japan J-GP2. All Japan Road Race Championship 2013 Test Suzuka JSB1000, Classifica 1° Giorno 01- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha YSP Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’08.963 02- Takuya Tsuda – Yoshimura Suzuki Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – 2’09.450 03- Takumi Takahashi – MuSASHi HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR – 2’09.482 04- Yoshihiro Konno – MotoMap Supply – Suzuki GSX-R 1000 – 2’10.654 05- Daisaku Sakai – Team Motorrad 39 – BMW S1000RR – 2’10.762 06- Tatsuya Yamaguchi – TOHO Racing with Moriwaki – Honda CBR 1000RR – 2’10.778 07- Yukio Kagayama – Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – 2’11.313 08- Kazuki Watanabe – Team Green – Kawasaki ZX-10R – 2’11.888

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy