All Japan Superbike: finale di stagione indimenticabile per Katsuyuki Nakasuga

All Japan Superbike: finale di stagione indimenticabile per Katsuyuki Nakasuga

Tra JSB1000, MotoGP ed Endurance

Commenta per primo!

Se la stagione nell’All Japan Superbike non è andata nel migliore dei modi per il bi-campione JSB1000 Katsuyuki Nakasuga, il 2011 per il forte pilota giapponese resta un anno da incorniciare per le varie comparsate “mondiali” nel motociclismo. Vincitore dell’appuntamento di Okayama e soltanto 4° in classifica di campionato con la YZF R1 ufficiale gommata Dunlop del YSP Racing Team di Tadahiko Taira, “Kats” ha impressionato tra MotoGP e Mondiale Endurance. Nella top class, in qualità di tester Yamaha, Nakasuga è stato convocato dal Yamaha Factory Racing Team per sostituire il Campione del Mondo 2010 Jorge Lorenzo a Sepang e Valencia. Se in Malesia nelle prove si è ritrovato a terra nei primi due turni di prove libere spiccando soltanto l’ultimo crono nelle qualifiche ufficiali, a Valencia ha dato prova del proprio potenziale. Gestendo al meglio la YZR M1, Nakasuga ha impressionato conquistando una strepitosa sesta posizione in gara, favorita sì dalle mutevoli condizioni climatiche, ma riconfermando le proprie doti di velocista sul bagnato dove in Giappone è quasi senza eguali. Oltre alla MotoGP, “Kats” ha preso parte da pilota Yamaha Austria alla 8 ore di Suzuka (storica pole per una squadra europea mancata per 25 miseri millesimi) e all’ultimo round in Qatar, dove nei primi 10 giri è stato in corsa del primato, salvo poi volare rovinosamente a terra per un contatto con la BMW di Sebastien Gimbert. Nel 2012, Suzuka in primis, ci riproverà con il chiaro intento di stupire.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy