All Japan Superbike: a Sugo torna in pista la JSB1000 per il quarto round

All Japan Superbike: a Sugo torna in pista la JSB1000 per il quarto round

Nakasuga leader, rientra Akiyoshi

Commenta per primo!

Oltre due mesi di sosta per consentire a squadre e piloti di prepararsi al meglio per la 8 ore di Suzuka, ma finalmente nel week-end del 26 agosto l’All Japan Superbike torna in pista per il quarto appuntamento stagionale a Sugo con lo schieramento al gran completo ed un acceso confronto per la leadership di campionato. A seguito dei responsi dei primi tre round disputati tra Motegi, Suzuka e Tsukuba, cinque piloti si ritrovano racchiusi in soli 20 punti, ma sono ragionevolmente tre i credibili candidati al titolo di categoria. A Sugo, tracciato di casa Yamaha, farà di tutto per incrementare il proprio vantaggio nella classifica di campionato Katsuyuki Nakasuga, con la R1 gommata Bridgestone del YSP Racing Team in trionfo tra Motegi e Tsukuba, reduce dalla strepitosa pole alla 8 ore di Suzuka con Yamaha Austria e con un riferimento cronometrico da.. MotoGP! “Katsu”, 31 anni appena compiuti, può contare su ben 72 punti in saccoccia e 11 di vantaggio rispetto al giovane vice-campione JSB1000 in carica Takumi Takahashi, in trionfo alla “2&4 Race” di Suzuka proprio davanti a Nakasuga, ma costretto alla resa a Tsukuba per un banale errore a metà gara nel tentativo di resistere all’insostenibile passo velocistico del tester Yamaha MotoGP. Takahashi, con la Honda CBR 1000RR di HARC-PRO, sarà dunque chiamato al riscatto a Sugo, ritrovando un valido “alleato” come compagno di marca: il bi-campione All Japan in carica Kousuke Akiyoshi, al rientro dopo aver saltato i primi tre round per la frattura al femore rimediata nelle prove dell’esordio stagionale di Motegi. Tornato in pista in occasione della 8 ore di Suzuka conquistando insieme a Jonathan Rea e Tadayuki Okada la vittoria con F.C.C. TSR Honda, Akiyoshi, ormai fuori da logiche-campionato, può comprensibilmente recitare il ruolo di “arbitro” nella corsa al titolo di categoria. Un bel lusso per la Honda, uno svantaggio in più per la concorrenza in una graduatoria che presenta tutte e quattro le “sorelle giapponesi” ai primi quattro posti. Oltre a Yamaha (1° con Nakasuga) e Honda (2° con Takahashi), restano in piena corsa per la vittoria finale anche Yukio Kagayama, terzo con la Suzuki Yoshimura del proprio Team Kagayama a quota 60 punti, recentemente in trionfo con Suzuki S.E.R.T. alla 8 ore di Oschersleben del Mondiale Endurance FIM. Kagayama insegue la leadership, medesimo proposito ambizioso per il leggendario Akira Yanagawa, 4° con la Kawasaki del Team Green (emanazione diretta del reparto corse di Kawasaki Heavy Industries), tuttora alla ricerca di un titolo che manca nella propria strepitosa bacheca di successi. Se finora la leggendaria “bandiera” di Akashi nel motociclismo (ha corso con la Verdona in MotoGP, World Superbike, AMA ed ovviamente All Japan) ha fatto della costanza di rendimento la propria carta vincente, a Sugo è arrivato il momento di sferrare l’attacco per la vittoria, un pò come Tatsuya Yamaguchi, 5° in graduatoria con il proprio team TOHO Racing ed una Honda CBR 1000RR preparata da Moriwaki Engineering, la stessa condotta al 2° posto alla 8 ore di Suzuka insieme a Yusuke Teshima e Yuki Takahashi. Da seguire con interesse a Sugo anche Yoshiyuki Sugai, a sorpresa sesto in campionato con la Ducati 1098R dell’omonimo Team Sugai Racing Japan, altro pilota in evidenza alla 8 ore di Suzuka: dodicesimo assoluto sì, ma all’esordio con la Ducati 1199 Panigale, moto che porterà all’esordio nell’All Japan 2013… All Japan Road Race Championship 2012 La Classifica dopo i primi 3 round 01- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha YSP Racing Team – Yamaha YZF R1 – 72 02- Takumi Takahashi – MuSASHi HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR – 61 03- Yukio Kagayama – Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – 60 04- Akira Yanagawa – Team Green – Kawasaki ZX-10R – 56 05- Tatsuya Yamaguchi – Toho Racing with Moriwaki – Honda CBR 1000RR – 52 06- Yoshiyuki Sugai – Team Sugai Racing Japan – Ducati 1098R – 36 07- Ryosuke Katahira – 8810R with MCR – Honda CBR 1000RR – 30 08- Isami Higashimura – RS-ITOH & Asia – Kawasaki ZX-10R – 26 09- Yoshihiro Konno – MotoMap Supply – Suzuki GSX-R1 000 – 25 10- Sadahito Suma – Confia H.M.F. – Suzuki GSX-R 1000 – 22

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy