All Japan J-GP2: ad Autopolis Yuki Takahashi porta la Moriwaki alla vittoria

All Japan J-GP2: ad Autopolis Yuki Takahashi porta la Moriwaki alla vittoria

Prima gara, prima vittoria

Tornato in madrepatria dopo una lunga militanza nel Motomondiale tra 250cc, Moto2 e MotoGP, ad Autopolis nel primo round dell’All Japan J-GP2 2014 Yuki Takahashi si è aggiudicato la vittoria. Ingaggiato da Moriwaki Engineering per questo impegno nell’All Japan Road Race Championship e per portare avanti lo sviluppo della Moriwaki MD600 Moto2 in configurazione 2014, l’ex protagonista di 250cc e Mondiale Moto2 ha subito condotto il leggendario marchio giapponese alla vittoria. Scattato dalla pole position, nei 17 giri di gara Yuki Takahashi ha duellato con il thailandese Decha Kraisart, pilota ufficiale di Yamaha Motor Thailandia in sella alla sperimentale Yamaha TYM-R6 sviluppata dal Yamaha Thailand Racing Team. Tra i due non sono mancati i sorpassi con Takahashi, soltanto in volata e per l’inezia di 30/1000 di secondo, in grado di aggiudicarsi questa sensazionale vittoria al ritorno nell’All Japan. Yuki Takahashi festeggia la vittoria Distanziati dai duellanti alla vittoria, si sono confrontati per il terzo gradino del podio nomi eccellenti del motociclismo giapponese: Hideyuki Ogata (terzo con la Suzuki GSX MFD6 del S-Pulse Dream Racing Team), il pluri Campione JSB1000 Hitoyasu Izutsu (con la Kawasaki Ninja ZX-6R del Team RS-Itoh) e l’ex pilota del Mondiale 125cc e Moto2 Tomoyoshi Koyama, quinto all’esordio con la Honda NH6 del team NTS Project. Soltanto sesto sul traguardo il vice-Campione in carica Naomichi Uramoto con la Honda HP6 sviluppata su base CBR 600RR dal team HARC-PRO, già costretto a recuperare punti dal leader Yuki Takahashi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy