All Japan J-GP2: a Suzuka la finale 2014 con Takahashi verso il titolo

All Japan J-GP2: a Suzuka la finale 2014 con Takahashi verso il titolo

Moriwaki e Takahashi per la vittoria

Commenta per primo!

Nell’ambito del 46esimo ‘MFJ Grand Prix’, l’evento più importante della stagione dell’All Japan Road Race Championship organizzato dalla MFJ (Motorcycling Federation of Japan), questo fine settimana a Suzuka va in archivio il 2014 dell’All Japan J-GP2, serie riservata alle Moto2 e Supersport ‘prototipo’ dal 2010 parte integrante del calendario All Japan, fortemente voluta dalla Federazione Motociclistica del Sol Levante. Con 25 punti in palio nella ‘finalissima‘ in programma domenica 2 novembre alle 14:00 locali con 15 giri da disputarsi, l’arimetica consente a tre piloti di coltivare ambizioni titolate sebbene il celebre tracciato dell’ottovolante si appresta a celebrare il trionfale ritorno in madrepatria di Yuki Takahashi. Trascorse nove stagioni consecutive (dal 2005 al 2013) nel Motomondiale tra Moto2, 250cc ed una breve parentesi in MotoGP nel 2009 con Honda Scot, quest’anno Yuki Takahashi ha fatto capolino in Giappone accettando l’offerta di Moriwaki Engineering per portare avanti lo sviluppo della MD600 in configurazione Moto2. Un ritorno nella terra natia che ha giovato al pilota dai trascorsi vittoriosi nella serie iridata, sin dall’esordio stagionale di Autopolis dello scorso mese di aprile trovatosi a meraviglia con la Moriwaki MD600, tanto da presentarsi al 46th MFJ Grand Prix da capoclassifica di campionato e con un buon ‘tesoretto’ di punti da amministrare nei confronti dei suoi più diretti inseguitori. Uramoto (634) precede Ogata (2) e Koyama (71) Sempre con Moriwaki recentemente impegnato da wild card a Motegi nel Mondiale Moto2 (26°), Takahashi nelle cinque gare andate in archivio ha raccolto tre vittorie (Autopolis e nei due eventi disputatisi proprio al Twin Ring), mancando l’appuntamento col podio soltanto a Sugo. In virtù di questi piazzamenti e con il secondo posto nell’ultimo round andato in scena Okayama, Yuki a Suzuka potrà contare su 15 punti di margine (e più soltanto 25 in palio) sul suo diretto avversario Hideyuki Ogata, rivelazione del campionato con la Suzuki GSX-MFD6 preparata dal S-Pulse Dream Racing, il quale nel frattempo ha esordito ad Autopolis nella top class JSB1000 con una Suzuki GSX-R 1000. Ogata dovrà sperare in un passo falso di Takahashi per riaprire i giochi, ancor più il talentuoso 19enne Naomichi Uramoto, con la HP6 sviluppata in proprio dal team HARC-PRO più volte in grado di impensierire il capoclassifica (specie a Motegi-2 con una spaziale rimonta e tempi record), ma nonostante un bottino di quattro podi in cinque gare costretto ad inseguire a 18 punti dalla vetta. Saranno pertanto Yuki Takahashi (da grande favorito), Hideyuki Ogata e Naomichi Uramoto a contendersi il prestigioso titolo J-GP2 che vanta nell’albo d’oro nomi celebri quali Takaaki Nakagami (attuale protagonista del Mondiale Moto2 con IDEMITSU Honda Team Asia), Kazuki Watanabe (oggi pilota ufficiale Kawasaki Team Green nell’All Japan Superbike) e Kohta Nozane, in trionfo lo scorso anno e promosso nella JSB1000 con il team di Mitsuo Abe dopo, per problemi personali (la tragica scomparsa del padre), aver rinunciato all’approdo nel Motomondiale con il Team JiR. Watanabe (47) davanti a Kraisart (7) Se a Suzuka terrà banco il confronto per il titolo, non mancheranno tematiche d’interesse offerte da tanti attesi protagonisti della serie. Con una KALEX ex-Cortese del Mondiale rilevata dal Teluru & Emobile Kohara Racing Team, Kazuka Watanabe (24 anni) ha conquistato la vittoria a Okayama scalando al quarto posto in campionato, l’unico quest’anno insieme al leggendario Hitoyasu Izutsu (in trionfo a Motegi con la Kawasaki Ninja ZX-6R del team RS-Itoh) a spezzare l’egemonia di successi firmata Takahashi. A precedere l’ex Campione JSB1000 e vincitore della 8 ore di Suzuka nella generale figura tuttavia il tailandese Decha Kraisart, quinto con la TYM-R6 su base Yamaha R6 sviluppata da Yamaha Motor Thailand, ma in sella ad una Tech 3 Mistral 610 settimana scorsa wild card per il secondo anno consecutivo nel Mondiale a Sepang senza ottenere grandi fortune. Direttamente dal Mondiale si ripresenterà nell’All Japan J-GP2 portando insieme a Satoru Iwata lo sviluppo della NTS NH6 l’ex protagonista del Mondiale 125cc Tomoyoshi Koyama, schierato dal NTST ProProject e con la medesima NH6 (con nuovo forcellone) al via con il Team JiR negli ultimi tre eventi della serie iridata tra Motegi, Phillip Island e Sepang. La J-GP2 si conferma così come una ‘vetrina’ dell’ingegneria motociclistica del Sol Levante con tanti progetti da seguire con interesse da parte di TSR (ottava nella generale con un altro pilota dai trascorsi mondiali come Taro Sekiguchi), dal team Sakura Project Pit Crew & Matsudo Flash con Hidemichi Takahashi (già tester Kawasaki) in sella alla sperimentale MZX-6R con persino al via una Kawasaki Z600 preparata secondo le specifiche J-GP2 dall’Asahina Racing con lo stesso Tadashi Asahina alla guida. All Japan J-GP2 2014 La Classifica di Campionato 01- Yuki Takahashi – Moriwaki Racing – Moriwaki MD600 – 115 02- Hideyuki Ogata – S Pulse Dream Racing – Suzuki GSX-MFD6 – 100 03- Naomichi Uramoto – MuSASHi RT HARC-PRO – HARC-PRO Honda HP6 – 97 04- Kazuma Watanabe – Teluru & Emobile Kohara RT – KALEX Moto2 – 68 05- Decha Kraisart – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha TYM-R6 – 68 06- Satoru Iwata – NTST ProProject – NTS NH6 – 66 07- Hitoyasu Izutsu – Will-Raise Racing RS-Itoh – Kawasaki ZX-6R – 63 08- Taro Sekiguchi – Team Taro Plus One – TSR 2 – 60 09- Tomoyoshi Koyama – NTST ProProject – NTS NH6 – 57 10- Hidemichi Takahashi – Sakura Project Pit Crew & Matsudo Flash – Kawasaki MZX-6R – 53 11- Tadakuyi Ohki – Motobum Honda – Honda CBR 600RR – 53 12- Tomoya Hoshino – Syncedgge 4413 Racing – Honda HP6 – 50 13- Chojun Kameya – MuSASHi RT HARC-PRO – HARC-PRO Honda NH6 – 47 14- Yutaka Nakamura – Club Moto Bum – Honda CBR 600RR – 29 15- Taiki Satoh – Team Plus One – TSR 6 – 20 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy