All Japan Superbike Ultimo round a Suzuka con wild card d’eccezione

All Japan Superbike Ultimo round a Suzuka con wild card d’eccezione

Katsuyuki Nakasuga prossimo al suo 7° titolo in carriera, ma nell’ultimo round dell’All Japan Superbike 2016 a Suzuka ci saranno Leon Haslam e Ryuichi Kiyonari.

La quarantottesima edizione di un evento che chiude la stagione del motociclismo del Sol Levante, con ogni probabilità la circostanza congeniale per il raggiungimento di un nuovo, prestigioso record. Nel fine settimana del 4-6 novembre prossimi a Suzuka è in programma il 48° MFJ Grand Prix, atto conclusivo (secondo tradizione in gara doppia) dell’All Japan Superbike 2016 con Katsuyuki Nakasuga ad un passo dal suo settimo titolo (quinto di fila) JSB1000 in carriera, deciso nel contempo a metter a segno una doppietta a scapito di due wild card d’eccezione: Leon Haslam e Ryuichi Kiyonari. Per una super-finale che sembra poter dire poco per quanto concerne la corsa al titolo con il recordman dell’All Japan nettamente in vantaggio sui più diretti inseguitori, l’apporto proprio di ‘Pocket Rocket‘ e ‘King Kiyo‘ renderà memorabili le due gare dalla distanza differenti (20 giri la seconda, Gara 1 sprint di sole 8 tornate del circuito dell’ottovolante) con complessivamente 30 piloti iscritti.

Con il #1 ben impresso sul cupolino della propria R1 ufficiale, Katsuyuki Nakasuga potrà amministrare un tesoretto di ben 27 punti (con 50 ancora in palio) nei confronti di Takuya Tsuda (dal 2012 alfiere Yoshimura Suzuki nella serie ed alla 8 ore di Suzuka) per celebrare la conquista del settimo titolo nella top class JSB1000. Campione 2008, 2009 e nell’ultimo quadriennio 2012-2015 sempre con l’investitura di pilota ufficiale Yamaha, il due volte vincitore (e due volte poleman) della 8 ore di Suzuka punta a suggellare una stagione quasi perfetta: 4 vittorie finora in 5 gare con il “solo” passo falso dell’ultima contesa disputatasi ad Okayama dove una serie di circostanze relegarono ‘Kats’ sul terzo gradino del podio interrompendo una striscia di 10 affermazioni consecutive nell’All Japan Superbike. Nakasuga vorrà celebrare l’eventuale conquista del suo 7° titolo JSB1000 (nessuno come lui nell’All Japan) con una doppietta a scapito delle attesissime wild card d’eccezione: il gradito ritorno in madrepatria di Ryuichi Kiyonari con una seconda Suzuki GSX-R 1000 del Team Kagayama dell’amico Yukio, ma anche e soprattutto di Leon Haslam.

Takuya Tsuda (12) a confronto con Katsuyuki Nakasuga (1) e Akira Yanagawa (87)
Takuya Tsuda (12) a confronto con Katsuyuki Nakasuga (1) e Akira Yanagawa (87)

Vice-Campione British Superbike 2016 ed in evidenza a Losail nel WSBK con il Team Pedercini, ‘Pocket Rocket’ ha accettato l’invito di Kawasaki per disputare l’ultimo round dell’All Japan con una Ninja ZX-10R Factory iscritta con i colori del Team Green, medesima struttura con la quale ha impressionato quest’anno alla 8 ore (2° assoluto). Senza mezzi termini Haslam punterà alla vittoria sostituendo nel miglior modo possibile il leggendario 45enne Akira Yanagawa, suo malgrado costretto al forfait per un infortunio rimediato nei giorni scorsi. Oltre all’interesse generato dalle due wild card d’eccezione, a Suzuka ci sarà il confronto per il riconoscimento di ‘Vice-Campione’ con quattro piloti racchiusi in soli 11 punti: in vantaggio Takuya Tsuda (Yoshimura Suzuki), ma a ruota figurano Tatsuya Yamaguchi (con la Honda Fireblade del proprio TOHO Racing l’unico a spezzare l’egemonia di successi di Nakasuga quest’anno), Kazuki Watanabe (Kawasaki Team Green) e Takumi Takahashi, quest’ultimo con HARC-PRO Honda a caccia del riscatto in un difficile 2016 aspettando di poter disporre della nuova CBR 1000RR.

Da seguire con interesse anche i due giovani pupilli Yamaha Kohta Nozane e Tayuka Fujita (schierati con i colori del Yamalube Racing Team) senza scordarci di Yukio Kagayama (con la Suzuki dell’omonimo Team), Yuki Takahashi (dopo due titoli J-GP2 oggi nella JSB1000 sempre con Moriwaki) e Daisaku Sakai, ex-vincitore della 8 ore di Suzuka ora bandiera BMW nell’All Japan con una S1000RR schierata dal proprio Team Motorrad 39.

All Japan Road Racing Championship 2016
La Classifica di Campionato

01- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – 140
02- Takuya Tsuda – Yoshimura Suzuki Shell Advance – Suzuki GSX-R 1000 – 113
03- Tatsuya Yamaguchi – TOHO Racing – Honda CBR 1000RR – 104
04- Kazuki Watanabe – Team Green – Kawasaki ZX-10R – 103
05- Takumi Takahashi – MuSASHi RT HARC-PRO – Honda CBR 1000RR – 102
06- Kohta Nozane – Yamalube Racing Team – Yamaha YZF R1 – 92
07- Yoshihiro Konno – MotoMap Supply – Suzuki GSX-R 1000 – 75
08- Akira Yanagawa – Team Green – Kawasaki ZX-10R – 74
09- Daisaku Sakai – Rosetta Motorrad39 – BMW S1000RR – 70
10- Yukio Kagayama – Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – 66
11- Takuya Fujita – Yamalube Racing Team – Yamaha YZF R1 – 63
12- Shinichi Nakatomi – Hitman RC Koshien – Yamaha YZF R1 – 61
13- Kousuke Akiyoshi – au&Teluru Kohara RT – Honda CBR 1000RR – 55
14- Yuki Takahashi – Moriwaki Racing – Honda CBR 1000RR – 47
15- Naohiro Nakatsuhara – Team Honda Hamayukai PGR – Honda CBR 1000RR – 44

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy