All Japan Superbike Primo confronto in pista nei Test di Sepang

All Japan Superbike Primo confronto in pista nei Test di Sepang

I team Yamaha Factory, Yoshimura Suzuki, Honda HARC-PRO e Moriwaki dell’All Japan Superbike hanno provato a Sepang insieme alle MotoGP.

Un primo confronto diretto in pista, ma… in trasferta. I top team dell’All Japan Superbike si sono ritrovati nei giorni scorsi al Sepang International Circuit per una tre-giorni di prove, ospitati eccezionalmente dai Test Team delle case costruttrici impegnate in MotoGP. Con gran parte dei piloti della JSB1000 alternatisi proprio in sella ai prototipi da 1000cc della classe regina, in Malesia si sono registrate diverse novità in pista in previsione dell’esordio stagionale dell’8-9 aprile prossimi a Tsukuba.

Impegnato nei collaudi della Yamaha YZR-M1 MotoGP, il Campione in carica nonché recordman dell’All Japan Superbike con 7 titoli JSB1000 all’attivo Katsuyuki Nakasuga è salito in sella occasionalmente alla R1 ufficiale del Yamaha Factory Racing Team affiancato da Kohta Nozane, pupillo Yamaha che quest’anno correrà a tutti gli effetti con lo squadrone ufficiale dopo aver corso nel 2016 con una struttura satellite.

Nakasuga e Nozane hanno lavorato sullo sviluppo delle specifiche Bridgestone da 17″ (obbligatorie a partire da questa stagione), discorso analogo per Takumi Takahashi con HARC-PRO Honda ma non con la nuova CBR 1000RR Fireblade SP2, bensì con il ‘vecchio‘ modello in configurazione ibrida. Tra le grandi novità non si può non parlare della nuova Suzuki GSX-R 1000, provata in configurazione JSB1000 e per la 8 ore di Suzuka da Takuya Tsuda (riconfermatissimo in Yoshimura) e da Nobuatsu Aoki.

Ultimo, ma non ultimo, Sepang ha sancito il debutto ufficiale da pilota Moriwaki di Ryuichi Kiyonari (nella foto). Il tri-Campione BSB e quattro volte vincitore della 8 ore di Suzuka è salito ai comandi della Honda Fireblade (2016) per la prima volta equipaggiata dagli pneumatici Pirelli, “scommessa” di Moriwaki per la stagione 2017. ‘King Kiyo‘, che non correva in madrepatria a tempo pieno dal 2003 (prima della chiamata MotoGP al team Honda Gresini), nell’All Japan Superbike ha disputato in carriera soltanto un paio di gare spot: Okayama 2012 con HARC-PRO Honda, lo scorso mese di novembre a Suzuka con il Team Kagayama, salvo vedersi costretto al forfait per una caduta in prova.

Photo Courtesy YoungMachine

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy