8h Suzuka: verso la 8 ore e la rivoluzione EWC 2016/2017

8h Suzuka: verso la 8 ore e la rivoluzione EWC 2016/2017

Esclusivo: come cambierà il Mondiale Endurance 2016/2017, la 8h Suzuka ultimo round con idea ‘doppio punteggio’, ma non solo…

Ad una decina di giorni dall’evento più atteso della stagione, il Mondiale Endurance è già proiettato al futuro. Aspettando la 39esima edizione della 8 ore di Suzuka in programma il 31 luglio prossimo, il promoter Eurosport Events, dallo scorso anno detentore dei diritti commerciali ed organizzativi del FIM EWC (acronimo di Endurance World Championship), è già al lavoro per l’attesa rivoluzione che cambierà radicalmente il movimento delle corse motociclistiche di durata. Oltre al già annunciato passaggio al format del calendario ‘invernale’ (la stagione 2016/2017 sarà articolata dal settembre 2016 al mese di luglio 2017), diverse novità saranno comunicate da qui alle prossime settimane, ma che possiamo già annunciare in anteprima assoluta.

8H SUZUKA 2017: UN 40° ANNIVERSARIO DA FAVOLA – Proprio la prestigiosa maratona del Sol Levante sarà di fatto la leva di questo cambiamento. L’edizione 2017 celebrerà infatti il 40esimo anniversario dell’evento in qualità di round conclusivo del Mondiale Endurance 2016/2017. Con largo anticipo ci sono già le premesse per un evento memorabile, partendo da tre elementi: l’unicità di figurare come l’ultimo round del calendario, l’innovativa (in ambito moto) adozione del ‘doppio punteggio‘, la partecipazione annunciata da parte delle case costruttrici di star della MotoGP.

STAR DELLA MOTOGP AL VIA? – In quanto 40esimo anniversario, la 8 ore di Suzuka sarà una ghiotta occasione da parte dei quattro colossi giapponesi (Honda, Yamaha, Suzuki e Kawasaki) per onorare l’impegno ed andare a caccia di un’affermazione prestigiosa. Come ribadito da François Ribeiro (Eurosport Events Motorsport Director), le case hanno assicurato che saranno della partita alla 8 ore di Suzuka 2017 con equipaggi ‘top‘ con star della MotoGP e World Superbike. Chiaro, niente di nuovo, ma l’intenzione è quella di convincere i top rider della classe regina a correre sul tracciato dell’ottovolante, anche i piloti in piena corsa per il titolo iridato. Missione difficile, ma non impossibile, che già stuzzica la fantasia degli appassionati: immaginatevi un ritorno di Valentino Rossi alla 8 ore, questa volta con Yamaha e, perchè no, a confronto con Marc Marquez (Honda) e Jonathan Rea (Kawasaki). Sarebbe l’evento del secolo!

La 8 ore di Suzuka sarà l'ultimo round del Mondiale Endurance 2017.
La 8 ore di Suzuka sarà l’ultimo round del Mondiale Endurance 2017.

PUNTEGGIO DOPPIO A SUZUKA – Se per concretizzare questo “sogno” tutto dipenderà dai piloti e dalle case costruttrici, decisamente vicina alla realizzazione l’idea di adottare per la 8 ore di Suzuka 2017 il sistema del “punteggio doppio“. In quanto ultimo round, nei piani dell’Endurance Working Group e del promoter c’è la seria intenzione di mutuare quanto accaduto nella stagione 2014 della Formula 1 2014: solo a Suzuka saranno assegnati il doppio dei punti rispetto ai canonici eventi a 8 ore, di fatto assegnando al vincitore non più 30, bensì 60 punti tondi tondi. Il sistema di punteggio passerà pertanto da 30-24-21-19-17 fino al punticino per il 20° classificato allo schema 60-48-42-38-34, con ogni probabilità decisivo per l’assegnazione del titolo iridato…

IL CALENDARIO 2016/2017: 5 (6?) ROUND – Una 8 ore decisiva in tal senso, a maggior ragione pensando che per la prima stagione ‘invernale’ del FIM EWC sono previste da 5 fino ad un massimo di 6 round del calendario. Si partirà il 17-18 settembre prossimi con il Bol d’Or al Circuit Paul Ricard di Le Castellet con chiaramente prevista ad aprile la 24 Heures Moto di Le Mans ed il gran finale con la 8 ore di Suzuka a fine luglio 2017. Nel mezzo è previsto il ritorno di Losail nel calendario, da confermare Oschersleben e Portimao: entrambe o soltanto 1 di questi due eventi. Se Eurosport Events riuscirà a stilare un calendario con 6 appuntamenti è già previsto che le squadre dell’EWC potranno ‘scartare’ per la classifica finale di campionato il peggior risultato conseguito nel corso della stagione…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy