8h Suzuka Test HARC-PRO Honda subito davanti, presente Jack Miller

8h Suzuka Test HARC-PRO Honda subito davanti, presente Jack Miller

HARC-PRO Honda con Takumi Takahashi, Jack Miller e Takaaki Nakagami comanda la prima giornata di Manufacturer Test della 8 ore di Suzuka 2017.

Doveva essere un’inaugurale giornata di Manufacturer Test della 8 ore di Suzuka 2017 all’insegna di un sostanziale nulla di fatto, ma il progressivo miglioramento delle condizioni della pista ha permesso, nel primo pomeriggio, alle 20 squadre presenti di macinare i primi chilometri su asfalto asciutto in vista della “gara delle gare“. Assente il Yamaha Factory Racing Team dominatore nell’ultimo biennio, davanti a tutti spicca la nuova CBR 1000RR Fireblade SP2 del team HARC-PRO Honda con Takumi Takahashi (sceso sotto il 2’09” nella seconda sessione), il pupillo HRC della Moto2 Takaaki Nakagami e Jack Miller, l’unico pilota della MotoGP che prenderà parte alla 8 ore, subito in grado di fermare i cronometri sul 2’09” alla prima presa di contatto con moto, squadra e circuito.

Takumi Takahashi con la nuova Fireblade di HARC-PRO Honda
Takumi Takahashi con la nuova Fireblade di HARC-PRO Honda
COMANDA HARC-PRO HONDA – Vittoriosa nel 2010, 2013 e 2014 schierando nell’ultimo biennio piloti come Casey Stoner e Nicky Hayden, la squadra di riferimento Honda per l’All Japan Superbike e la 8 ore di Suzuka ha subito comandato la graduatoria combinata dei tempi confermando come la nuova Fireblade, quantomeno nella Terra del Sol Levante, viaggia eccome. Leader della JSB1000 e vincitore delle due gare Endurance (200km di Suzuka e la 120 miglia di Sugo) valevoli come “Try Out” per la 8 ore, il collaudatore Honda HRC Takumi Takahashi è stato costantemente il pilota più veloce in pista, ma non da meno si è rivelato Jack Miller. In un luglio particolarmente impegnativo per “Jackass” (conclusi i test volerà in Australia per assistere al matrimonio di suo fratello per poi far ritorno a Suzuka) anche in ottica-2018, l’attuale portacolori Marc VDS in MotoGP ha viaggiato su tempi di rilievo, in linea con il suo più esperto (in ambito 8h) compagno di squadra. Presente in casa HARC-PRO #634 anche Takaaki Nakagami, di ritorno a Suzuka dopo l’esperienza trionfale (da riserva) del 2010, il quale ha già avuto modo di provare la nuova CBR nei mesi scorsi tra una gara e l’altra del Mondiale Moto2.

Lo stile inconfondibile di Kohta Nozane (YART Yamaha)
Lo stile inconfondibile di Kohta Nozane (YART Yamaha)
YOSHIMURA, KAWASAKI E YART A SEGUIRE – Se domani, giornata di Tyre Test, le previsioni meteorologiche sembrano incoraggianti, nel poco tempo a disposizione su pista asciutta oggi Yoshimura Suzuki con la nuova GSX-R 1000 ha spiccato il secondo tempo con Takuya Tsuda affiancato da Sylvain Guintoli, arrivato a Suzuka direttamente da Snetterton dove ha concluso due volte nella top-10 domenica scorsa nel BSB. Medesimo viaggio anche per Leon Haslam, punta di diamante dello squadrone Kawasaki Team Green (2’09″828) con Kazuma Watanabe ed il malese Azlan Shah Kamaruzaman, presentatosi in pista proprio all’ultimo momento per un ritardo nella coincidenza aerea per Nagoya. Senza il team ufficiale (si rivedrà per i successivi test dell’11-13 luglio), Yamaha ha fatto affidamento sui Campioni del Mondo 2009 di YART con il pupillo dei Tre Diapason Kohta Nozane affiancato da Broc Parkes e Marvin Fritz, quest’ultimo all’esordio assoluto a Suzuka: il 4° tempo assoluto lascia presagire per loro ad un’edizione da protagonisti dopo il medesimo risultato conseguito lo scorso anno.

Randy De Puniet prende le misure della Fireblade di F.C.C. TSR Honda
Randy De Puniet prende le misure della Fireblade di F.C.C. TSR Honda
TANTE NOVITA’ IN PISTA – Nonostante le attività in pista limitate allo stretto indispensabile, sul 2’10” con pneumatici Pirelli ha ben figurato il rientrante (leggendario) team Moriwaki con la nuova Fireblade affidata a Ryuichi Kiyonari e Yuki Takahashi, quinti nella graduatoria combinata dei tre turni a precedere la (vecchia) Suzuki GSX-R 1000 del S-Pulse Dream Racing che ha recentemente ingaggiato dalla Moto2 Marcel Schrotter, mentre con la nuova “Gixxer” Yukio Kagayama ed il suo omonimo team chiude 7° in 2’11″492. Più staccato in classifica Randy De Puniet (2’12″764), convocato all’ultim’ora da F.C.C. TSR Honda per la 8 ore in equipaggio con Dominique Aegerter e Stefan Bradl (entrambi assenti a questi test), mentre Kawasaki Trick Star Racing ha reso noto che sarà Gregory Leblanc, attualmente in forze al team Honda Motors Events del FIM EWC, ad affiancare Erwan Nigon e Osamu Deguchi. Domani la giornata di Tyre Test con due sessioni da 90 minuti ciascuna in programma alle 9:00 e 14:00 locali.

THE 40TH COCA-COLA SUZUKA 8 HOURS ENDURANCE RACE

Classifica Manufacturer Test (mercoledì 5 luglio) Top-10

01- MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR SP2 – 2’08.782

02- Yoshimura Suzuki Motul Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 2’09.638

03- Kawasaki Team Green – Kawasaki ZX-10RR – 2’09.828

04- YART Yamaha – Yamaha YZF R1 – 2’10.740

05- Moriwaki Motul Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – 2’10.854

06- S-Pulse Dream Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 2’11.337

07- Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – 2’11.492

08- Ito Racing GMD & Red Griffin – Yamaha YZF R1 – 2’11.856

09- EVA RT Webike Trickstar – Kawasaki ZX-10R – 2’12.400

10- Honda Dream RT Sakurai Honda – Honda CBR 1000RR SP2 – 2’12.403

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy