8h Suzuka: REAzione Kawasaki Team Green, con Haslam al top

8h Suzuka: REAzione Kawasaki Team Green, con Haslam al top

Jonathan Rea in 2’07″235, Leon Haslam in 2’07″227: Kawasaki rialza la testa nelle terze libere della 8 ore di Suzuka, ma Yamaha non ha cercato il tempo…

di Alessio Piana, @alessiopiana130
Leon Haslam il più veloce con Kawasaki Team Green

(Read here this story in English) Kawasaki Team Green chiude in testa la prima giornata di prove nel weekend di gara della 8 ore di Suzuka 2018. Questa di per sé è già una notizia, almeno per quanto concerne il mero responso del cronometro. Con Yamaha Factory inavvicinabile nelle prime due sessioni, nei conclusivi 45 minuti di attività in pista del giovedì la squadra-emanazione diretta del Reparto Corse KHI di Akashi è balzata in cima al monitor dei tempi grazie ad un primo, effettivo assalto al tempo da parte del Campionissimo Jonathan Rea (2’07″235), ancor più di Leon Haslam, il più veloce in 2’07″227.

Futuri compagni di squadra in ottica World Superbike 2019, i due si sono alternati insieme a Kazuma Watanabe in sella alle due Kawasaki Ninja ZX-10RR a disposizione con “Pocket Rocket“, con HARC-PRO Honda vincitore della 8 ore nel 2013 e 2014 e sul podio con Kawasaki Team Green nell’ultimo biennio, per una manciata di millesimi autore del miglior tempo proprio a scapito dell’amico Johnny. Un bel viaggiare in una terza sessione di Supplementary Practice dove, se vogliamo, Yamaha non è propriamente andata a caccia del tempo a sensazione, viaggiando più lenta rispetto ai precedenti due turni dove è risultata inavvicinabile per velocità e costanza.

Katsuyuki Nakasuga, nell’alternanza l’ultimo a precedere il via della pista nelle FP3, ha incontrato traffico abortendo il suo giro utile, con il risultato che, per una volta, Kawasaki #11 è riuscita a spezzare l’egemonia di Yamaha #21. Questo sembra esser il duello in ottica-gara (tifone Jongdari permettendo..) visto quanto messo in mostra dagli avversari: in questa sessione si è rivista al top HARC-PRO Honda con uno scatenato Randy De Puniet (2’08″379) a precedere Yoshimura Suzuki, Honda Suzuka Racing Team, YART Yamaha e SuP Dream Honda. Indietro il rientrante Team HRC: nelle FP3 ha girato a lungo PJ Jacobsen per prender confidenza con la CBR 1000RRW, viaggiando in 2’09”. L’unica buona notizia per il momento è il “motorone” della Fireblade ufficiale (quasi 300 km/h di velocità massima!) ed i consumi contenuti tanto da vantare un’autonomia di 28 giri per stint.

Aspettando le qualifiche ufficiali di domani che determineranno le 10 squadre ammesse ai Top 10 Trials di sabato, per quanto concerne il confronto per il titolo FIM EWC ha spiccato il dodicesimo tempo GMT94 Yamaha con il nostro Niccolò Canepa, quattordicesimi F.C.C. TSR Honda, pur sempre in vantaggio di 10 punti nella generale.

Coca Cola Suzuka 8 hours 2018
Classifica Supplementary Practice 3 (Top-15)

01- Kawasaki Team Green – Kawasaki ZX-10RR – 2’07.227
02- Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 0.489
03- MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.152
04- Yoshimura Suzuki Motul Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.799
05- Honda Suzuka Racing Team – Honda CBR 1000RR – + 1.921
06- YART Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.029
07- Team SuP Dream Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.130
08- S-Pulse Dream Racing IAI – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.518
09- au & Teluru MotoUP RT – Honda CBR 1000RR – + 2.571
10- Team HRC – Honda CBR 1000RRW – + 2.669
11- KYB Moriwaki Motul Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.789
12- GMT94 Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.954
13- Honda Asia Dream Racing – Honda CBR 1000RR – + 3.092
14- F.C.C. TSR Honda France – Honda CBR 1000RR – + 3.392
15- EVA Webike TRICKSTAR Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 3.497

Read this story in English

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy