8h Suzuka Prove Libere 2: Yamaha velocissima stacca tutti

8h Suzuka Prove Libere 2: Yamaha velocissima stacca tutti

Pol Espargaro e Katsuyuki Nakasuga viaggiano sul 2’08” di passo con la Yamaha R1 ufficiale nella seconda libere della 8h Suzuka, gli avversari inseguono.

Va in archivio soltanto la seconda sessione di prove libere, ma di fatto le premesse e le ipotesi su strategie e passo-gara in previsione della 8 ore di Suzuka sono state pienamente rispettate. Il secondo turno di attività andato in scena sul mitico tracciato dell’ottovolante conferma il potenziale velocistico dello squadrone Yamaha Factory Racing Team: tanto Katsuyuki Nakasuga quanto (soprattutto) Pol Espargaro sono stati in grado di viaggiare in configurazione gara sul ritmo del 2’08”, quasi strizzando l’occhio con largo anticipo al bis dopo la trionfale edizione vissuta lo scorso anno. Se la concorrenza si ritrova momentaneamente costretta ad inseguire (distacchi sul giro intorno ai 7/8 decimi per Yoshimura Suzuki, Kawasaki Team Green e HARC-PRO Honda, oltre 1″ di passo…), la casa dei Tre Diapason ha vissuto un turno a dir poco sensazionale. Al semaforo verde di inizio sessione il recordman dell’All Japan Superbike Katsuyuki Nakasuga (6 titoli, 10 vittorie di fila, poleman alla 8 ore nel 2012 e 2013) ha prontamente fermato i cronometri a serbatoio pieno in 2’08″386, riuscendo a migliorarsi al terzo giro effettuato in 2’08″240.

Un crono, in queste condizioni climatiche (temperature superiori ai 30°), già di per sé impressionante, addirittura ritoccato da lì a poco da Pol Espargaro. L’attuale alfiere Yamaha Tech 3 ha rilevato il testimone dal proprio compagno di squadra nella seconda uscita completando 8 tornate di fila su pregevoli livelli, 4 dei quali sotto il muro del 2’09” con un best lap di 2’08″194 al sesto giro effettuato. Il suo run (2’09″321, 2’08″340, 2’08″744, 2’10″391, 2’09″599, 2’08″194, 2’09″228 e 2’08″827), chiaramente al netto del traffico di piloti più lenti, sembra quasi anticipare l’atteso bis che manca alla casa di Iwata dal biennio 1987-1988, tesi ribadita dal potenziale espresso nell’ultima uscita da Alex Lowes, a sua volta in grado di viaggiare costantemente sul 2’09”. Yamaha con la R1 #21 monopolizza la scena confermando di poter centrare il target rappresentato dal ritmo-gara sul 2’08”, il tutto aspettando la controprova in gara dove la tematica-consumi (per lo squadrone Yamaha incognita di un possibile splash and go nel finale…) giocherà un ruolo fondamentale. In termini di performance il dream team YFRT formato da Pol Espargaro, Katsuyuki Nakasuga e Alex Lowes resta in ogni caso imprendibile con i primi due che, con ogni probabilità, si daranno nuovamente battaglia sabato nel Top 10 Trials con un altro obiettivo che potrebbe far storia: battere il muro del 2’06!

Yoshimura Suzuki insegue la Yamaha R1 di testa
Yoshimura Suzuki insegue la Yamaha R1 di testa

Se Yamaha fa la differenza, alle sue spalle gli inseguitori in termini di passo sono rimasti lontani (spesso sul 2’10”, ma la costanza sul 2’09” è alla portate), ancor più nel mero raffronto cronometrico che vede Yoshimura Suzuki (con Takuya Tsuda affiancato da Joshua Brookes e Noriyuki Haga) e la Kawasaki Factory del Team Green (in sella Kazuma Watanabe, il leggendario Akira Yanagawa e Leon Haslam) scesi sì sotto il 2’09”, ma a 7/10 dalla Yamaha di testa. Con tempi non propriamente esaltanti dopo un brillante avvio nella FP1 chiude 4° il team HARC-PRO Honda con Takumi Takahashi, Michael van der Mark e Nicky Hayden, a seguire 5° F.C.C. TSR Honda con Kazuma Watanabe e PJ Jacobsen che saranno affiancati da Dominique Aegerter, nei giorni scorsi impegnato nei Test Moto2 al Red Bull Ring di Spielberg. Nella top-10 spazio sempre per la Suzuki #17 del Team Kagayama (primi gommati Dunlop con Ryuichi Kiyonari in evidenza) e la Honda #104 del TOHO Racing (con il pilota/titolare del team Tatsuya Yamaguchi insieme a Gino Rea e Ratthapark Wilairot), buon 8° crono per Broc Parkes con la R1 #7 gommata Pirelli di YART condivisa con i giovani Kohta Nozane e Takuya Fujita, a seguire è positiva 10° la BMW S1000RR del Team Motorrad 39 del vincitore dell’edizione 2009 Daisaku Sakai (con Kenny Foray e Lukas Pesek ‘in prestito’ da Penz13), 8° la Fireblade di Honda Team Asia senza Ratthapong Wilairot, caduto nelle prime libere e già fuori gioco con frattura alla gamba sinistra ed al polso destro al seguito.

Detto di YART, tra i team del Mondiale Endurance Yamaha GMT94 con il nostro Niccolò Canepa è 11° nonostante una scivolata senza conseguenze nei primi minuti di Lucas Mahias, 13° la Suzuki S.E.R.T., 17° Kawasaki SRC senza Fabien Foret (colpito dalla flebite e sostituito dal rientrante in squadra Jeremy Guarnoni). Per quanto concerne gli altri nostri portabandiera, Gianluca Vizziello (all’esordio a Suzuka) con la Kawasaki #8 del Bolliger Team Switzerland è 34°, chiude 56° la Kawasaki #46 del Flembbo Leader Team con Emiliano Bellucci, in fondo al gruppo con soli 5 giri compiuti la Aprilia RSV4 del Team Sugai Racing Japan che schiera Daniele Veghini mentre è 62° l’unica Ducati Panigale R ai nastri di partenza preparata dal Banner Racing. Domani a Suzuka due turni di prove libere (uno in notturna), ma soprattutto le qualifiche ufficiali che determineranno le dieci squadre che prenderanno parte ai Top 10 Trials della 8h Suzuka di sabato 30 luglio.

Coca-Cola Zero Suzuka 8 hours 2016
Classifica Prove Libere 2

01- Yamaha Factory Racing Team (Yamaha) – Nakasuga/Espargaro/Lowes – 2’08.194
02- Yoshimura Suzuki Shell Advance (Suzuki) – Tsuda/Brookes/Haga – + 0.739
03- Team Green (Kawasaki) – Yanagawa/Watanabe/Haslam – + 0.795
04- MuSASHi RT HARC-PRO (Honda) – Takahashi/van der Mark/Hayden – + 0.825
05- F.C.C. TSR Honda (Honda) – Watanabe/Aegerter/Jacobsen – + 1.319
06- Team Kagayama (Suzuki) – Kagayama/Kiyonari/Uramoto – + 1.343
07- TOHO Racing (Honda) – Yamaguchi/Rea/Wilairot – + 1.419
08- YART Yamaha Official EWC (Yamaha) – Parkes/Nozane/Fujita – + 1.489
09- SatuHATI Honda Team Asia (Honda) – Ekky Pratama/Zaidi – + 2.062
10- Rosetta Motorrad39 (BMW) – Sakai/Foray/Pesek – + 2.296
11- GMT94 Yamaha (Yamaha) – Checa/Canepa/Mahias – + 2.429
12- Team Frontier (Honda) – Tokudome/Koyama – + 2.802
13- Suzuki S.E.R.T. (Suzuki) – Philippe/Delhalle/Masson – + 2.838
14- au&Teluru Kohara RT (Honda) – Akiyoshi/Cudlin/Okubo – + 3.104
15- MotoMap Supply (Suzuki) – Konno/Waters/Aoki – + 3.143
16- HKC & IMT Racing (Yamaha) – Hamahara/Kita/Furusawa – + 3.222
17- Team SRC Kawasaki (Kawasaki) – Leblanc/Lagrive/Guarnoni – + 3.223
18- Mistresa with ATS (Honda) – Nakatsuhara/Kobayashi/Sekiguchi – + 3.303
19- EVA RT Test-Type TrickStar (Kawasaki) – Deguchi/Izutsu/Nigon + 3.384
20- Honda Endurance Racing (Honda) – Da Costa/Gimbert/Foray – + 3.448
21- TTS & Teluru Kohara (Honda) – Nakamura/Atsumi – + 3.652
22- AKENO Speed WJR (Yamaha) – Inagaki/Okuno/West – + 3.926
23- Japan Post Honda Kumamoto (Honda) – Yoshida/Kojima/Teshima – + 3.652
24- Team Hooters with Shota Saito (Yamaha) – Tsuda/Okuda/Shinjo – + 4.598
25- Honda Suzuka Racing Team (Honda) – Hiura/Yasuda/Kamei – + 4.978
26- Vital Spirit Sakura (BMW) – Sano/Tsujimoto/Suzuki – + 5.305
27- Motorrad Rennsport (BMW) – Teramoto/Vallcaneras/Soma – + 5.408
28- RS-ITOH & FA.COM (Kawasaki) – Okamura/Ishizuka/Higashimura – + 5.626
29- B-SQUARE Racing (Kawasaki) – Ohta/Tajiri/Matsuzaki – + 5.834
30- Yamashina Kawasaki (Kawasaki) – Yamazaki/Kodera/Matsumoto – + 6.043
31- Team Honda Technical College (Honda) – Shimizu/Ooki/Kitaguchi – + 6.107
32- Iwata Racing Family (Yamaha) – Sawamura/Nishimura/Miyakoshi – + 6.169
33- Honda Hamamatsu Escargot (Honda) – Kuboyama/Kimura/Noyori – + 6.178
34- Team Bolliger Switzerland (Kawasaki) – Saiger/Savary/Vizziello – + 6.235
35- Team R2CL (Suzuki) – Morris/Wagner/Suchet – + 6.309
36- MOTOBUM & Ishigaki Island (Honda) – Nakamura/Nakayama/Yoshihiro – + 6.311
37- T Motokids ICU (Yamaha) – Nakamoto/Yoshida/Higuchi – + 6.436
38- Team April Moto Motors Events (Suzuki) – Black/Fastre/Cudlin – + 6.536
39- Clever Wolf Racing (Yamaha) – Tani/Saito/Plancassagne – + 6.592
40- Sakura Project (Kawasaki) – Takahashi/Inoue/Fujisaki – + 6.622
41- RED SEED Motorrad (BMW) – Fujishira/Hoshino/Ohnishi – + 6.904
42- Honda QCT Meiwa Racing (Honda) – Yamanaka/Ando/Nakayama – + 7.029
43- Motobox Kremer Racing (Yamaha) – Scherrer/Paavilainen/Miyajima – + 7.248
44- TOPS Life Garage KENZ (Suzuki) – Namekata/Imamura/Kumeda – + 7.475
45- SYNCEDGE 4413 TRP (BMW) – Takeishi/Sowa/Nakamoto – + 7.577
46- Honda Blue Helmets MSC (Honda) – Mori/Shikanai/Ohtsuka – + 7.810
47- Honda DREAM Wakayama (Honda) – Nishinaka/Yoshimichi/Tsutsui – + 7.859
48- Team MASSA-R (Yamaha) – Komuro/Mogi/Okada – + 7.978
49- Hamamatsu Team Titan (Suzuki) – Shimizu/Takeda/Iganami – + 8.024
50- NCXX Racing (Yamaha) – Kunimatsu/Yoshida – + 8.028
51- Team Tras 135HP (BMW) – Kodama/Johnson/Katahira – + 8.500
52- Team Favorite Factory (Yamaha) – Tonari/Ogura – + 8.506
53- Team Etching Factory (Yamaha) – Keiraku/Nakaoka/Takemi – + 8.522
54- Activelink TIO Verity (BMW) – Igarashi/Takahashi/Tsuji – + 8.751
55- Honda Ryokuyokai Kumamoto (Honda) – Kitaori/Inoue/Ohyama – + 8.781
56- Flembbo Leader Team (Kawasaki) – Skach/Galotte/Bellucci – + 8.865
57- Plus One MCRT (Kawasaki) – Imazu/Tajima/Hisazumi – + 8.905
58- KM II Z-TECH (Suzuki) – Wada/Kawase/Fukuyama – + 9.161
59- TransMap Racing (Suzuki) – Ohishi/Kisamori/Oda – + 9.395
60- KTM FLEX Racing Team (KTM) – Furusawa/Uto/Takada – + 9.646
61- DOG HOUSE (Suzuki) – Iwatani/Ozaki/Ikeda – + 9.827
62- Banner Racing HKC (Ducati) – Kaneda/Dan/Saiki – + 10.070
63- TeamJP DogFightRacing Australia (Yamaha) – Aitchison/Turner/Kimura – + 10.438
64- Team Will Design (Kawasaki) – Harada/Ito/Kimura – + 10.855
65- Honda Koyokai DREAM (Honda) – Nakamura/Kurayama/Kuribayashi – + 10.876
66- R.C. norimono & motoLab (Honda) – Miura/Sakamoto/Samura – + 12.056
67- Motorrad Toyota Nagasaka (BMW) – Noda/Sasaki/Fukuda – + 12.204
68- Team Sugai Racing Japan (Aprilia) – Sugai/Veghini/Kishida – + 13.515

La Guida completa per seguire la 8 ore di Suzuka 2016

Statistiche e curiosità alla vigilia della 39esima edizione

La 8 ore di Suzuka in diretta TV su Eurosport 2

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy