8h Suzuka: Kagayama, Kiyonari e Uramoto con Team Kagayama

8h Suzuka: Kagayama, Kiyonari e Uramoto con Team Kagayama

Il Team Kagayama punta al quarto podio consecutivo alla 8 ore di Suzuka, ma senza più Noriyuki Haga in squadra…

Podio nelle ultime tre edizioni, si punta al poker e, perchè no, in circostanze favorevoli persino alla vittoria. Questo l’intento del Team Kagayama per l’edizione 2016 della 8 ore di Suzuka in programma il 31 luglio prossimo con Yukio Kagayama, tuttora pilota e titolare della squadra da lui stesso fondata nel 2011 al suo ritorno in madrepatria, che ha messo insieme un equipaggio di livello che si alternerà in sella alla Suzuki GSX-R 1000 #17 equipaggiata da pneumatici Dunlop.

Terzi nel 2013 (con il clamoroso ritorno in gara di Kevin Schwantz), 2014 (con Dominique Aegerter all’esordio) e 2015 (con il trio formato dallo stesso Kagayama, Noriyuki Haga e Ryuichi Kiyonari), l’obiettivo come detto è il poker potendo contare su due ex-vincitori della 8 ore e su un giovane promettente già nelle file del Team Kagayama nell’All Japan.

Imprescindibile in qualità di team owner e pilota, Yukio Kagayama (vincitore nel 2007 con Yoshimura Suzuki) sarà nuovamente affiancato da Ryuichi Kiyonari, in trionfo in quattro distinte occasioni e 3° lo scorso anno al debutto con una Suzuki GSX-R 1000 proprio con il Team Kagayama.

‘King Kiyo’, che corre nel British Superbike con Halsall Bennetts Suzuki, sarà affiancato dal giovane Naomichi Uramoto, da quest’anno portacolori del Team Kagayama nell’All Japan J-GP2 (strappato ad HARC-PRO Honda) ed in grado di vincere le prime tre gare del calendario.

A sorpresa non ci sarà invece Noriyuki Haga, artefice dei podi nelle precedenti tre edizioni (nonchè vincitore nel 1996 con la Yamaha ufficiale in equipaggio con Colin Edwards), tuttora pilota del Team Kagayama con una Suzuki GSX-R 600 nell’Asia SuperSports 600cc. Un’assenza che si farà certamente sentire…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy