8h Suzuka: invasione di piloti dal Motomondiale, Superbike, BSB…

8h Suzuka: invasione di piloti dal Motomondiale, Superbike, BSB…

Tutti i mondi del motociclismo convergono sul mitico tracciato dell’ottovolante: dalla MotoGP alla Superbike passando per il BSB, ecco i piloti al via della 8 ore di Suzuka.

di Alessio Piana, @alessiopiana130
Takaaki Nakagami unico pilota MotoGP al via

Si dice che dal 1978, ogni estate, tutti i mondi del motociclismo convergono sul celebre tracciato dell’ottovolante. Questa è l’essenza della 8 ore di Suzuka, inalterata nonostante i vari cicli che si sono succeduti nel corso di una maratona Endurance giunta quest’anno alla sua 41esima edizione, proponendo nel proprio schieramento di partenza grandi protagonisti del motociclismo All Japan, ma anche piloti abitualmente impegnati nel Motomondiale (MotoGP compresa), Superbike e BSB. Una tematica d’interesse che si riproporrà quest’anno, con tanti volti noti del motociclismo internazionale al via…

DAL MOTOMONDIALE – Seppur lontani dai fasti dei tempi d’oro quando nomi del calibro di Kenny Roberts, Wayne Gardner, Eddie Lawson, Mick Doohan fino a Valentino Rossi si alternavano al via della 8 ore, quest’anno il Motomondiale potrà comunque contare su una serie di rappresentanti ai nastri di partenza. Direttamente dalla MotoGP si ripresenterà nuovamente al via Takaaki Nakagami, questa volta con l’investitura di pilota ufficiale HRC schierato dal team Red Bull Honda with Japan Post, vantando pur sempre un primato: “da riserva” (nessun stint di gara effettuato) nel 2010 si assicurò la vittoria con HARC-PRO Honda, il più giovane di sempre a 18 anni e 166 giorni. Passando alla Moto2, quinta partecipazione consecutiva per Dominique Aegerter (già con 4 podi all’attivo, in forze ora al team HARC-PRO Honda), debutto invece per Joe Roberts (voluto da Kevin Schwantz per il Team Kagayama U.S.A. Suzuki), correranno con la Honda #090 del team au & Teluru MotoUP infine Isaac Vinales e Tetsuta Nagashima.

DAL WORLD SUPERBIKE – Per quanto concerne il Mondiale Superbike, la prolungata (quasi infinita…) sosta del calendario ha offerto a tanti piloti l’opportunità di prender parte alla 8 ore. La star dell’evento quest’anno non potrà che essere Jonathan Rea, di ritorno a Suzuka questa volta con Kawasaki Team Green, deciso a spezzare l’egemonia Yamaha Factory che ha rinnovato la fiducia ad Alex Lowes (vincitore nell’ultimo biennio) e Michael van der Mark (tra Honda e Yamaha già 3 vittorie all’attivo). Complice il forfait per infortunio di Leon Camier, in Red Bull Honda with Japan Post correrà PJ Jacobsen, originariamente designato a correre con HARC-PRO Honda. Da segnalare la presenza di Yonny Hernandez, dopo l’esperienza del Bol d’Or 2017 richiamato da Honda Endurance Racing in sostituzione dell’infortunato Gregory Leblanc, mentre Karel Hanika (recentemente ingaggiato nel WSBK dal team Guandalini) è atteso al via sempre con i colori Mercury Racing BMW. Per quanto concerne il Mondiale Supersport confermati al via Anthony West (Kawasaki TRICKSTAR Racing) e Hikari Okubo (Kawasaki Army Girl).

DAL BSB – Saranno ben 8 invece i piloti del British Superbike al via della 8 ore di Suzuka 2018. All’appello non potevano mancare Leon Haslam (Kawasaki Team Green), Dan Linfoot (Moriwaki Honda), Michael Laverty e Christian Iddon (BMW Financial Services 135), Peter Hickman (NRT48 BMW), Sylvain Barrier (Mercury Racing BMW), Tommy Bridewell (S-Pulse Suzuki) più Bradley Ray, a 21 anni appena compiuti convocato da Yoshimura Suzuki…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy