8h Suzuka Infezione ad un orecchio, Stefan Bradl costretto alla resa

8h Suzuka Infezione ad un orecchio, Stefan Bradl costretto alla resa

Stefan Bradl costretto a rinunciare alla 8 ore di Suzuka: doveva esordire con il team F.C.C. TSR Honda.

Brutta tegola per il team F.C.C. TSR Honda a poche ore dalle prime prove libere della 8 ore di Suzuka. In seguito ad un’infezione ad un orecchio, Stefan Bradl sarà costretto al forfait complice il divieto da parte dei medici di volare dalla Germania verso il Giappone.

Bradl, portacolori Red Bull Honda nel World Superbike, doveva esordire quest’anno alla “gara delle gare” con F.C.C. TSR Honda, squadra vittoriosa nel 2006, 2011 e 2012, tra i top team HRC dell’evento.

L’infezione ad un orecchio riscontrata nella giornata di lunedì a poche ore dalla partenza ha invitato, su consiglio dei medici, il Campione del Mondo Moto2 2011 alla resa.

Al momento non si conosce il nome dell’eventuale sostituto di Stefan Bradl in F.C.C. TSR Honda accanto ai titolari Dominique Aegerter e Randy De Puniet. Per la compagine nipponica c’è comunque la disponibilità di Damian Cudlin, presenza fissa con la Honda #5 nei precedenti round del FIM EWC, designato “riserva” sia di F.C.C. TSR Honda che del team SuP Dream Honda.

AGGIORNAMENTO – Sarà Josh Hook il sostituto di Stefan Bradl al team F.C.C. TSR Honda. Originariamente designato a correre con il SuP Dream Honda #79, l’australiano aveva concluso 2° alla 8 ore di Suzuka 2015 proprio con F.C.C. TSR in equipaggio con Dominique Aegerter. Hook ha recentemente preso parte con questa squadra alle 8 ore di Oschersleben e dello SlovakiaRing, rivelandosi il pilota più veloce tra i tre titolari. Al suo posto il SuP Dream Honda ha designato Damian Cudlin accanto ai già annunciati Gregg Black ed il leggendario Shinichi Itoh.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy