8h Oschersleben: sabato una gara determinante per il FIM EWC 2017/2018

8h Oschersleben: sabato una gara determinante per il FIM EWC 2017/2018

Il Mondiale Endurance FIM EWC corre sabato in Germania: 1 solo punto tra F.C.C. TSR Honda e GMT94 Yamaha, titolo Superstock in palio a Oschersleben.

di Alessio Piana, @alessiopiana130
La partenza della 8h Oschersleben 2017 del FIM EWC

Il penultimo appuntamento stagionale, ma che può risultare, se non propriamente decisivo, quantomeno determinante per l’assegnazione del titolo iridato. Il Mondiale Endurance FIM EWC 2017/2018 fa tappa in Germania per l’ormai tradizionale 8 ore di Oschersleben in programma questo sabato dalle 13:00 alle 21:00, presentando un confronto ravvicinato in testa alla classifica tra F.C.C. TSR Honda e GMT94 Yamaha, separate da 1 solo punto in campionato. Un testa-a-testa per la corona iridata avvincente, con possibili intromissioni ai vertici di squadre di alto profilo come YART Yamaha (di casa a Oschersleben, vittoriosa in Slovacchia), Suzuki S.E.R.T., Kawasaki SRC e Honda Endurance Racing, BMW NRT48, il tutto aspettando la 8 ore di Suzuka del 29 luglio prossimo.

F.C.C. TSR HONDA VS GMT94 YAMAHA, MA YART… – Dopo due 24 ore (Bol d’Or e Le Mans) e la 8 ore dello SlovakiaRing, 1 solo punto separa F.C.C. TSR Honda France ed i Campioni del Mondo in carica di GMT94 Yamaha. Basta questo per sincerare l’elevato livello di competitività accertato in questa stagione del Mondiale Endurance dove un singolo episodio può stravolgere gli equilibri del campionato. Iniziato il Mondiale 2017/2018 con la spettacolare vittoria al Bol d’Or, GMT94 Yamaha ha pagato e non poco la drammatica (sul piano sportivo) mattinata vissuta a Le Mans con le cadute in sequenza di David Checa e Mike Di Meglio, dovendo ora recuperare 1 punticino rispetto a F.C.C. TSR Honda che culla il sogno iridato con la nuova Fireblade affidata a Freddy Foray, Alan Techer e John Hook. La compagine di Christophe Guyot a Oschersleben vince da tre anni, nell’ultimo biennio con il nostro Niccolò Canepa alla guida e, inevitabilmente, sabato punterà al poker ed a massimizzare più punti possibili in previsione della 8 ore di Suzuka che chiuderà la stagione 2017/2018. D’altronde correre contro F.C.C. TSR Honda sul suo tracciato di casa rappresenterà una sfida-nella-sfida…

I TEAM ATTESI PROTAGONISTI – Pienamente in corsa per il titolo iridato, Honda Endurance Racing paga soltanto 15 lunghezze dalla vetta con la nuova Fireblade condotta da Sebastien Gimbert (ultima stagione per lui?), Erwan Nigon (che a Suzuka correrà con Kawasaki TrickStar…) e Gregory Leblanc, con l’obiettivo ad Oschersleben ad una vittoria che per la compagine di Honda Motor Europe manca addirittura dal 2014. Chi ha posto fine ad un prolungato digiuno di successi è invece YART Yamaha, in trionfo alla 8 ore dello SlovakiaRing con Broc Parkes, Marvin Fritz e Max Neukirchner, quest’ultimo confermato titolare anche ad Oschersleben a scapito di un Takuya Fujita ormai “panchinato” a tempo-pieno. Yamaha Austria alla Motorsport Arena punta al bis, puntano invece al riscatto Suzuki S.E.R.T. (Vincent Philippe, Etienne Masson e Gregg Black) e Kawasaki SRC, quest’ultima con Randy De Puniet, Jeremy Guarnoni e Mathieu Gines chiamati a far dimenticare gli amari epiloghi vissuti nei precedenti tre eventi della stagione. Un occhio di riguardo anche a BMW NRT48: corre in casa e l’ex team Volpker ad Oschersleben ha sempre dato prova del proprio potenziale…

TITOLO IN PALIO NELLA SUPERSTOCK – Se per l’assegnazione del titolo della top class EWC bisognerà attendere la 8 ore di Suzuka, in quanto ultimo appuntamento del calendario la 8 ore di Oschersleben eleggerà vincitori e vinti della classe Superstock con la Coppa del Mondo FIM di categoria in palio. Considerata la situazione in campionato, il Tati Team Kawasaki parte con i favori del pronostico, ma a 7 punti lo Junior Team LMS Suzuki (sfortunatissimo in Slovacchia con il ritiro a 15 minuti dal termine) è pronto a sfruttare ogni occasione. Pienamente in corsa anche il team Moto Ain Yamaha con il nostro Roberto Rolfo: 10 lunghezze da recuperare sono parecchie considerato il sistema di punteggio (relativo all’assoluta), ma nell’Endurance vale sempre il motto “Mai dire mai“. A proposito di Italia, fari puntati sul No Limits Motor Team di Moreno Codeluppi: la squadra-nazionale tricolore della specialità è quinta in campionato ed è reduce dal quarto posto allo SlovakiaRing con il podio, per potenziale tecnico e dei piloti Luca Scassa, Christian Gamarino e Michael Mazzina, un traguardo tutt’altro che fuori portata. Da seguire anche il team AvioBike di-e-con Giovanni Baggi affiancato dai fratelli Federico e Christian Napoli, squadra prossima a completare la prima stagione completa nel Mondiale Endurance classe Superstock.

LA 8 ORE DI OSCHERSLEBEN IN TV – Eurosport 2 (canale 211 di Sky) garantirà una copertura parziale in diretta dell’evento: sabato 9 giugno prima finestra dalle 12:45 alle 13:45 per seguire le battute iniziali della corsa, successivamente di nuovo “live” dalle 17:45 alle 20:25, senza la conclusiva mezz’ora di gara. Nei giorni successivi AutomotoTV (canale 228 di Sky) trasmetterà 45 minuti di highlights ed il Magazine EWC All Access, disponibili dopo il primo passaggio TV su Corsedimoto.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy