24h Le Mans Trionfo di Canepa e GMT94!

24h Le Mans Trionfo di Canepa e GMT94!

Il team Yamaha GMT94 si porta a casa la 24 Heures Moto. Canepa secondo italiano a vincere questa gara ventuno anni dopo Piergiorgio Bontempi!

1 Commento

Dopo 24 ore e ben 860 giri sul Circuit Bugatti, il team Yamaha GMT94 passa per primo sotto la bandiera a scacchi e vince l’edizione 2017 della 24 Heures Moto, seconda prova del Mondiale Endurance 2016/2017. La squadra di Christophe Guyot riesce così a bissare il successo ottenuto nel 2005 e il nostro Niccolò Canepa, autore di un’ottima performance, diventa il secondo pilota italiano a vincere la 24H dopo la vittoria di Piergiorgio Bontempi datata 1996.

Il momento decisivo della corsa si è registrato stamattina dopo venti ore di gara grazie a Mike Di Meglio, autore di uno stint formidabile che ha permesso al team GMT94 di recuperare terreno sulla Yamaha YART di Kohta Nozane per poi compiere il sorpasso decisivo alla Chicane Dunlop al 423° giro. Il pilota di Tolosa ha poi inanellato una serie di giri velocissimi che ha permesso alla Yamaha #94 di tenere a distanza di sicurezza la “quasi gemella” R1M contraddistinta dal #7 e, così come i suoi compagni di team Niccolò Canepa e David Checa (anche lui al secondo trionfo in questa manifestazione, così come il team), ha amministrato il gap nelle fasi conclusive della gara.

Dopo aver dominato la corsa per cinque sesti di gara, il team Yamaha YART ha potuto fare ben poco di fronte all’incredibile forcing del team GMT94. L’ottimo stint finale di Broc Parkes non è bastato e la squadra di Mandy Kainz non è così riuscita a interrompere il digiuno di vittorie internazionali che va avanti ormai dal 2009. Resta comunque l’ottima prestazione del team austriaco e dei suoi tre alfieri Parkes, Marvin Fritz e Kohta Nozane.

Terzo posto finale per Kawasaki SRC. La squadra di Gilles Stafler si era trovata in difficoltà dopo tre ore circa di gara per una caduta di Randy De Puniet, ma è riuscita comunque a rifarsi e a portare a casa un bel podio grazie al trio tutto francese composto da De Puniet, Mathieu Gines e Fabien Foret.

A chiudere la top 5 troviamo i team Suzuki SERT (bravo a recuperare terreno dopo i due errori commessi nella notte da Etienne Masson) e F.C.C. TSR Honda. Sesto posto assoluto e vittoria nella categoria Superstock per il Tati Team Beaujoulais Racing davanti a Moto Ain CRT, mentre il team Yamaha Viltais Experiences si è dovuto accontentare del terzo posto di categoria (e nono assoluto) a causa dei problemi tecnici avuti nella notte quando stava dominando nella SST.

Per quanto concerne le squadre italiane il team No Limits è stato autore di una rimonta a dir poco superba. Vittima di una foratura dopo i primi 5 minuti di gara, il team di Moreno Codeluppi si è poi riuscito a recuperare sempre più posizioni col passare delle ore arrivando poi a conquistare il 18° posto finale e, soprattutto, l’ottava posizione nella Superstock. Il No Limits Special Team Ducati ha invece chiuso la gara in trentasettesima posizione e, grazie a una buona prestazione e al ritiro del team Ducati Esprit, ha conquistato la vittoria nella categoria Supertwin. 21° posto finale, invece, per Emiliano Bellucci e il team Motobox Kremer.

Da segnalare l’ottima rimonta dell’Honda Endurance Racing Team. Dopo i problemi avuti alla catena in partenza e alla camma nelle fasi iniziali, l’equipaggio formato da Julien Da Costa, Sébastien Gimbert e Freddy Foray ha compiuto un bel recupero che ha portato la Fireblade #111 dai bassifondi della classifica all’11° posto finale.

Dulcis in fundo merita una menzione d’onore il Girls Racing Team, squadra tutta al femminile capace di chiudere la gara al 30° posto con Melissa Paris, Amandine Creusot e Muriel Simorre.

Risultati completi:

  1. 1 Yamaha GMT94 (Checa-Di Meglio-Canepa) 860 giri
  2. 2 Yamaha YART (Parkes-Fritz-Nozane) +19.819
  3. 3 Kawasaki SRC (De Puniet-Gines-Fritz) +12 giri
  4. 4 Suzuki SERT (Philippe-Masson-A. Cudlin) +12 giri
  5. 5 F.C.C. TSR Honda (Black-D. Cudlin-Tizon) +17 giri
  6. 6 Tati Team Beaujoulrais Racing (Enjolras-Buisson-Denis) +23 giri (1° SST)
  7. 7 Moto Ain CRT (Masbou-Clère-Mulhauser) +26 giri (2° SST)
  8. 8 MACO Racing Team (Junod-Jerman-Dos Santos) +29 giri
  9. 9 Yamaha Viltais Experiences (Maurin-Mackels-Alt) +31 giri (3° SST)
  10. 10 AM Moto Racing Competition (Plancassagne-Ayer-Ganfornina) +36 giri (4° SST)
  11. 11 Honda Endurance Racing (Da Costa-Gimbert-F. Foray) +38 giri
  12. 12 EVA RT Webike Trick Star (E. Nigon-Deguchi-Millet) +39 giri
  13. 13 Rac 41 (Aynie-Gouget-Violland) +40 giri
  14. 14 DL Moto Racing (Morin-Meunier-Stoll)+46 giri (5° SST)
  15. 15 Zuff Racing Team (Zufferey-Pittet-Chevalier) +49 giri (6° SST)
  16. 16 Team R2CL – MKS – Partelya (Suchet-Maccio-Loiseau) +52 giri
  17. 17 Team 18 Sapeurs Pompiers (Dupuy-Colliaux-Cudeville) +53 giri (7° SST)
  18. 18 No Limits Motor Racing (Boscoscuro-Rosso-Manfredi) +54 giri (8° SST)
  19. 19 Space Moto 37 (Langlois-F. Leblanc-Roche) +55 giri
  20. 20 Creo TRT27 Bazar 2 La Becane (Duchene-Bibollet-Sarrabayrouse) +57 giri (9° SST)
  21. 21 Motobox Kremer (Dehaye-Bellucci-Viehmann) +62 giri
  22. 22 National Motos (Jonchière-Salchaud-Okubo) +63 giri
  23. 23 Motos Actives Sport 14 (Fr. Pigeon-Rosa-Fl. Pigeon) +66 giri (10° SST)
  24. 24 GERT 56 by rs speedbikes (Loewe-Grams-Vallcaneras) +67 giri (11° SST)
  25. 25 Metiss JLC Moto (Michel-Cornut-Cheron) +67 giri (1° Experimental)
  26. 26 Motostand Endurance (Regouby-Viellard-Giron) +68 giri (12° SST)
  27. 27 Motard Center Fast Team Racing (Bouvier-Boue-Dagault Manu) +70 giri (13° SST)
  28. 28 Tecmas BMW (K. Foray-Lussiana-Hedelin) +75 giri
  29. 29 Pit Lane Endurance (Grelier-Guyot-Bergeron) +82 giri (14° SST)
  30. 30 Girls Racing Team (Paris-Creusot-Simorre) +83 giri (15° SST)
  31. 31 Falcon Racing Team (Louault-Pepin-Doutre) +99 giri (16° SST)
  32. 32 Team Dunlop Motors Event (Auzouz-Challamel-Chesnais) +116 giri (17° SST)
  33. 33 MB Motors Team (Cheron-Mace-Frossard) +132 giri (18° SST)
  34. 34 Team No Limit 37 (Mitault-Rousseau-Nangeroni) +148 giri (19° SST)
  35. 35 Junior Team LMS Suzuki (Guittet-Tanre-Camus) +168 giri (20° SST)
  36. 36 Team Rabid Transit (Cretu-Mitevic-Pavlovic) +172 giri
  37. 37 No Limits Special Team Ducati (Gelosa-Wahnam-Guilbot) +172 giri (1° Supertwins)

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Katana05 - 1 settimana fa

    Team e piloti Yamaha semplicemente spaventosi. Velocità (di SRC) e costanza (di SERT) da sole non non sono più sufficienti. Specialmente se GMT e YART si sono dimostrate più forti su entrambi i fronti e specialmente nella prova più impegnativa. Vedere di Meglio girare costantemente a meno di 4 secondi dalle MotoGP è stato imbarazzante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy