24h Le Mans Prove Libere: Kawasaki SRC al top

24h Le Mans Prove Libere: Kawasaki SRC al top

Scatta il Mondiale Endurance 2016: nella prima sessione di prove libere della 24h Le Mans Kawasaki SRC conduce davanti a GMT94 Yamaha e Penz13 BMW.

La 39esima edizione dell’evento dal 1978 regolarmente in programma al Circuit Bugatti, l’atto inaugurale del FIM Endurance World Championship 2016. Il Mondiale delle corse motociclistiche di durata ha preso il via ufficialmente alle 10:00 di giovedì 7 marzo con l’inaugurale sessione di prove libere della 24 Heures Moto Le Mans che ha prodotto un avvincente confronto al vertice della graduatoria: allo scadere Gregory Leblanc ha condotto la Ninja ZX-10R #11 Pirelli del Team Kawasaki SRC al comando della classifica dei tempi davanti ai Campioni del Mondo 2004 e 2014 di Yamaha GMT94 (con anche il nostro Niccolò Canepa in sella) e Penz13 BMW, a lungo in testa.

Un terzetto competitivo che ha ribadito i valori in campo della vigilia, pur presentando ai vertici qualche sorpresa. Con basse temperature nell’ordine dei 9° (13° la T° dell’asfalto) la prima sessione di prove libere ha proiettato prontamente il Team Kawasaki SRC, struttura di riferimento Kawasaki France e Kawasaki Motors Europe della categoria, al comando con un velocissimo Gregory Leblanc (4 vittorie di fila con la compagine di Gilles Stafler dal 2010 al 2013), lasciando successivamente il primato provvisorio a Kenny Foray, passato al team Penz13 BMW che, pur senza Markus Reiterberger (meritatamente promosso nel Mondiale Superbike), si attesta su convincenti livelli di competitività con la S 1000 RR #13 condotta anche da Mathieu Gines (altro pilota ‘strappato’ a GMT94 Yamaha), l’ex MotoGP Lukas Pesek ed il nostro Alex Polita, convocato in qualità di ‘riserva’. Quando sembrava tutto pronto per un primato BMW, allo scadere Gregory Leblanc in 1’38″617 si è preso il primato provvisorio seguito da Yamaha GMT94, con David Checa, l’idolo di casa (nativo proprio di Le Mans) Louis Rossi ed il nostro Niccolò Canepa secondi in 1’38″706.

Sotto il muro dell’1’39” si sono collocate altre due squadre oltre alle tre già menzionate: l’australiano Aaron Moris con la Suzuki GSX-R 1000 del Team R2CL (già sul podio a Le Mans nel 2014) ha sorpreso tutti con un brillante 4° crono assoluto davanti a Yamaha YART, in trionfo nell’edizione 2009 ed al via con la R1 #7 Pirelli condotta da Max Neukirchner, Broc Parkes e Ivan Silva. Sesto crono per i (pluri) Campioni del Mondo in carica di Suzuki S.E.R.T. con Vincent Philippe, Anthony Delhalle ed Etienne Masson a precedere la Kawasaki #8 di Bolliger Team Switzerland che annovera in equipaggio Gianluca Vizziello al ritorno nelle competizioni di durata. Nella top-10 spazio per la Suzuki Motors Events (8°), Honda Racing (9°) ed il Team 3ART primatista della classe Superstock con la R1 condotta da Louis Bulle, Lukas Trautmann (giovanissimo) e Gabriel Pons rivelazione del FSBK.

Per quanto concerne gli altri nostri portabandiera, Luca Marconi con la Yamaha del Team LMD Moto 63 stacca il 23° tempo assoluto e 12° di classe Superstock, a ruota Emiliano Bellucci con la Kawasaki #46 del Team Flembbo (top class EWC), inizia il lavoro del Team No Limits di Moreno Codeluppi con la Suzuki GSX-R 1000 #44 Superstock condotta da Niccolò Rosso, Giovanni Baggi, Alessio Toffanin e Federico Natali in grado di stare davanti a ben 18 equipaggi tra EWC e Superstock. Alle 15:30 il via delle prime qualifiche ufficiali.

24h Le Mans 2016 Prove Libere

Foto 24 Heures Moto

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy