Superbike: Andrea Grillini agli arresti domiciliari

Superbike: Andrea Grillini agli arresti domiciliari

Il proprietario del team iscritto al Mondiale 2018 coinvolto in un’indagine per riciclaggio

Commenta per primo!
MISANO ADRIATICO, ITALY - JUNE 16: Andrea Grillini of Italy speaks on mobile phone in pit during the FIM Superbike World Championship - Free Practice at Misano World Circuit on June 16, 2017 in Misano Adriatico, Italy. (Photo by Mirco Lazzari/Getty Images)

La Dda di Catanzaro, nell’ambito dell’operazione “Stige” legata a contrastare il riciclaggio di denaro da parte delle cosche calabresi che fanno riferimento ai clan Farao-Marincola, ha compiuto una serie di arresti eccellenti per un totale di 169 persone.

ACCUSA – Si tratterebbe tra gli altri di Aldo Marincola, Fabio Potenza, Francesco Bonesse e dell’imprenditore Franco Gigliotti. Ai domiciliari sono finiti anche il bolognese Andrea Grillini, patron dell’omonimo team che quest’anno parteciperà al campionato mondiale superbike con la Suzuki. Per quanto riguarda la posizione in specifico di Grillini, sembra che venga associata a quella del pilota Paolo Fazi, 54enne di Alessandria, noto per essere l’anima di Mondial Motorsport, società da anni impegnata nei Rally Raid (soprattutto africani) con i quad. L’inchiesta presenta parecchi punti di intersezione con un’altra indagine, questa volta della Dda di Bologna, la “Aemilia” che ha permesso di smantellare il sodalizio criminale dei Grande Aracri in Emilia-Romagna. Due affiliati al clan Farao-Marincola, i cugini Carmine e Luigi Muto, sarebbero stati i corrieri che trasportavano il denaro dalla Calabria al capoluogo emiliano.

RICICLAGGIO – Una volta spartiti tra gli imprenditori vicini al sodalizio criminale, i soldi venivano riciclati attraverso società riconducibili a prestanome o addirittura ad affiliati della cosca attraverso un complesso sistema di fatture fittizie e consulenze per operazioni inesistenti. I Muto, secondo quanto riporta il “Quotidiano Nazionale”, erano perfettamente al corrente del business nel motorsport di Paolo Fazi e di Andrea Grillini, che divide il proprio tempo tra Montecarlo (sede del team) e Bologna. Il Resto del Carlino, edizione di Bologna, rivela che i due cugini, intercettati, stimavano di poter riciclare dai 30 ai 49 mila euro a settimana avvalendosi proprio del Team Grillini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy