Romano Fenati, adesso è nel mirino degli ultras del calcio

Romano Fenati, adesso è nel mirino degli ultras del calcio

Polemiche a San Benedetto del Tronto per il premio assegnato al pilota di Ascoli. Ma è solo rivalità calcistica

di Redazione Corsedimoto
Romano Fenati

Non c’è pace per Romano Fenati. Squalificato fino a fine febbraio 2019 per la scorrettezza commessa durante il GP San Marino Moto2, poi tornato al centro delle polemiche per un diverbio coi la Polizia Stradale, adesso Romano è nel mirino dei tifosi. Ma le moto stavolta non c’entrano, si tratta “semplicemente” di rivalità calcistica fra Ascoli, la città di Fenati, e la vicina San Benedetto del Tronto.

Le polemiche  si sono accese perchè il  Coni provinciale di Ascoli, infatti, aveva deciso di assegnare un riconoscimento al pilota ascolano per il 2° posto nel mondiale Moto3 del 2017 in una cerimonia da tenersi mercoledì 5 dicembre all’Auditorium del Comune di San Benedetto del Tronto. I tifosi della squadra locale, acerrima rivale di Ascoli, sono insorti chiedendo alle autorità locali di non ospitare la premiazione di Fenati.

Il Comune di San Benedetto del Tronto ha quindi chiesto al Coni di spostare la premiazione in altra sede, per “motivi di ordine pubblico”. Probabile che si svolta il prossimo 11 dicembre durante il Galà dello Sport ad Ascoli. I tifosi di calcio che impediscono la premiazione di un pilota per ragioni di campanilismo calcistico è una notizia surreale: chissà se e come la capiranno gli appassionati di motociclismo non italiani…

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy