MotoGP Team Aspar pignorato, caso risolto? Forse no

MotoGP Team Aspar pignorato, caso risolto? Forse no

Il mega team spagnolo che gestisce Ducati in MotoGP e Mahindra in Moto3 ha pagato quando dovuto al fornitore italiano. Ma poi…

La vicenda di Aspar Martinez e dei tre camion pignorati  dall’Ufficiale Giudiziario al Mugello sembrava finita. E invece no.

Il team spagnolo avrebbe ottemperato agli obblighi imposti dalla sentenza, cioè il pagamento di 250mila euro dovuti alla RSV Motor srl,  versando la somma a tempo di record mentre erano in corso ancora le prove libere. L’accordo trovato fra le parti però, non sarebbe concluso, ma rimarrebbe ancora in fase di esecuzione per via di alcuni elementi accessori da stabilire. Si ipotizza che la somma da versare non fosse l’unico onere dovuto ma soprattutto pesano le dichiarazioni che il  rappresentante del team Aspar, Maria Jose  Botella ha rilasciato agli organi di stampa spagnoli (http://www.elmundo.es/comunidad-valenciana/2016/05/20/573f434b46163f53528b45a8.html).

Tali dichiarazioni lasciano esplicitamente intendere che il mancato pagamento era stato deciso per via delle prestazioni insoddisfacenti dei prodotti acquistati (i telai RSV) e che comunque le fatture ricevute non superassero i 100mila euro. Quanto comunicato a  El Mundo, in palese contrasto con la sentenza e rilasciato evidentemente per tutelare il buon nome del team in previsione del GP di casa  di Barcellona, buttano benzina sul fuoco e rinfocolano una questione che sembrava chiusa.

Da qui le dichiarazioni dello studio Legale che segue RSV, che lasciano ipotizzare il fatto che gli ufficiali giudiziari potrebbero tornare nuovamente al lavoro, magari in occasione del GP di Misano.
Si rivedrebbero così, nuovi sigilli, nuovi sequestri e nuovi blocchi ai camion del team, con un epilogo di diverso tenore sportivo.

Pubblichiamo qui di seguito il comunicato inviatoci dai legali di RSV Motori.

Gli Avvocati Antonio Porpora e Marco Costantini dello studio legale Porpora di Roma confermano che il team Aspar sta eseguendo la sentenza definitiva del Tribunale di Roma così contribuendo alla normalizzazione e distensione dei rapporti tra le parti nelle more del completamento degli oneri gravanti sul team spagnolo. Relativamente all’articolo del 20 maggio 2016 a firma di Hector Acienca pubblicato sulla pagina internet di elmundo.es che rifesice affermazioni del suddetto team, RSV Motor srl a tutela della propria immagine e del quotidiano impegno profuso dai propri dipendenti, contesta integralmente il contenuto delle dichiarazioni riportate nel predetto articolo ed attribuite per riferite da Maria Jose Botella in quanto non corrispondenti ai fatti per come effettivamente accaduti e contraddittorie rispetto ai risultati sportivi del tempo ed in ogni caso alle statuizioni di cui alla sentenza del Tribunale di roma divenuta definitivamente cosa giudicata e non più impugnabile che ha accertato l’infondatezza delle pretese del team spagnolo. RSV Motor infine si riserva di agire in ogni sede utile, al fine di preservare i propri diritti e non tradire la fiducia in essa rivolta dai propri sostenitori e sponsor.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy