MotoGP Mugello Teppisti in azione nella notte, bruciati alcuni wc

MotoGP Mugello Teppisti in azione nella notte, bruciati alcuni wc

Il circuito del Mugello ha diffuso le immagini dell’incendio che ha distrutto alcuni bagni. Le Autorità di Pubblica Sicurezza aumentano ulteriormente la sorveglianza.

Commenta per primo!

Non è filata liscia la prima pazza notte del Mugello. Vandali hanno dato alle fiamme i nuovi bagni  aggiunti per migliorare il confort degli spettatori. L’episodio si è verificato nella zona della curva Materassi. La foto dei danni  è stata diffusa dal canale Facebook del circuito con questo laconico messaggio: “Avevamo aumentato il numero dei bagni come promesso. Per la follia di pochi, la grandissima moltitudine degli spettatori dovrà patirne le conseguenze.”

Mugello 2L’episodio fa aumentare i timori per la prossima notte, quando gli spettatori accampati sulle colline dell’Autodromo non saranno poche migliaia come venerdi sera, ma una moltitudine: lo scorso anno fu calcolato che almeno 30-40 mila spettatori fossero già in circuito tra serata e notte seguente. Era filato tutto liscio, grazie anche ai vari divieti introdotti dalle Autorità:  tanto casino ma niente di più. In circuito stamane si è svolta una riunione del GOS (Gruppo Operativo Sicurezza), l’organismo interforze che si occupa di pianificare e gestire  la sicurezza delle manifestazioni sportive, calcio in testa. Vi  hanno preso parte anche gli organizzatori per valutare la situazione e stringere ulteriormente le maglie dei controlli. L’obiettivo è quello di non lasciare l’intero autodromo in mano a pochi facinorosi.

Festa si, ma con giudizio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy