MotoGP La Suzuki infuriata con Maverick Vinales

MotoGP La Suzuki infuriata con Maverick Vinales

Ai vertici della Casa giapponese non è piaciuto l’aiutino che il neopilota Yamaha ha dato a Rossi nella qualifica del Mugello. Scorie del mercato piloti troppo anticipato

La gara opaca di Maverick Vinales al Mugello avrebbe una causa ben precisa. Lo spagnolo in qualifica aveva dato la scia al suo futuro compagno di squadra in Yamaha  Valentino Rossi che poi gli aveva strappato la pole per pochi millesimi. Sarebbe stata la prima volta in pole per l’astro nascente Vinales  e un risultato importantissimo, quasi storico, per la Suzuki. A fine giornata, secondo fonti assai attendibili, sarebbe stato pesantemente redarguito nel box.

Le accuse, ben precise e nemmeno troppo diplomatiche, parlerebbero di un management decisamente contrariato dall’atteggiamento remissivo e ipercollaborativo dello spagnolo nei confronti del suo compagno di squadra 2017. Si parla di comportamento al limite dell’inadempienza contrattuale, che avrebbe generato quello che tecnicamente si chiama “richiamo aziendale” ma che, di fatto, si traduce in un cazziatone senza nemmeno troppi riguardi.

Lo spagnolo, forte di polso ma evidentemente non ancora di testa, avrebbe accusato pesantemente il colpo. E’ da ipotizzare, quindi, che quello che è stato definito da qualche commentatore come un “lavorare insieme in ottica futura” per Vinales sia finito nelle colline toscane. C’è un contratto con Hamamatsu da onorare. Si tratta di professionalità.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. davidef_884 - 10 mesi fa

    a pensare male si fa peccato, pero…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Arzenton - 10 mesi fa

    Purtroppo è tutto vero. Letteralmente attaccato al muro dai jap e da chi prende i bonus in base ai risultati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GreySkull - 10 mesi fa

    Ma cos’è un articolo di Novella 2000?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. GreySkull - 10 mesi fa

    Ma cos’è un articolo di Novella2000?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Arzenton - 10 mesi fa

    E vorrei pure vedere. A meno che la Suzuki, per via di Brivio, non si consideri una squadra satellite Yamaha, è il minimo sindacale possibile.
    Pure vero che è meglio che si abituino dato che l’anno prossimo avranno il clone mal riuscito di Valentino, che gli fa da valletto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy