MotoGP, Gianluca Montiron: “Ecco cosa succederà nel team Marc VDS”

MotoGP, Gianluca Montiron: “Ecco cosa succederà nel team Marc VDS”

Il manager italiano chiamato dal miliardario belga Marc van der Straten a rimettere ordine nei conti e nella struttura del team

di Redazione Corsedimoto
ALCANIZ, SPAIN - SEPTEMBER 23: Marc van der Straten of Belgium and Estrella Galicia 0,0 Marc VDS smiles at the end of the Moto2 qualifying practice during the MotoGP of Aragon - Qualifying at Motorland Aragon Circuit on September 23, 2017 in Alcaniz, Spain. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Gianluca Montiron è arrivato venerdi a Le Mans per sbrogliare il pasticcio che da settimane agita le acque all’interno del team Marc VDS. Il caso è nato dall’ accusa di malversazioni  piovute sulla testa del team principal Michael Bartholemy e dalla richiesta di immediato licenziamento avanzata dal finanziatore di tutto il progetto, il miliardario belga Marc van der Straten (insieme nella foto d’apertura, di repertorio). Non è così facile mettere alla porta Michael Bartholemy (qui l’ultimo comunicato stampa) che attraverso una sua società di diritto svizzero  ha sotto contratto gran parte del personale del team, inclusi i piloti Franco Morbidelli (MotoGP) e Alex Marquez (Moto). Gianluca Montiron è stato intervistato sabato mattina dall’online tedesco Speedweek,com.

BRACCIO DI FERRO – “Non sarà difficile determinare chi è il vero proprietario della squadra, Marc van der Straten è colui che ha pagato e sta pagando tutte le attività” spiega Gianluca Montiron. “Sarà un tribunale a definire la situazione, che dall’esterno è molto evidente. A livello legale ci vorrà un pò di tempo. Quello che è importante sottolineare è che il team andrà avanti, ci aspettiamo che tutto funzionerà regolarmente, come se fossimo in una situazione normale. Credo che presto torneremo alla normalità, penso.”

COMUNICAZIONE – Da venerdi 18 maggio si è interrotta anche la comunicazione di Marc VDS, perchè il giornalista Ian Wheeler è una delle persone dipendenti da Michael Bartholemy, quindi – è lecito supporre – non goda della fiducia del proprietario. Gli sponsor esterni, cioè Estrella Galicia 0.0 e Total, sono dalla parte di Marc VDS. Che ovviamente gode anche dell’appoggio di Irta (l’associazione dei team) e, in ultima istanza, di Carmelo Ezpeleta gran capo della Dorna. L’ex team principal Bartholemy quindi sembra all’angolo. Spiega Montiron: “Questo progetto ha funzionato molto bene finora, perché Marc VDS ha costantemente versato denaro e c’è una collaborazione con sponsor aggiuntivi come Estrella e Total”.
 
CONTENZIOSO – L’intenzione di Bartholemy, spiega Speedweek.com, sarebbe arrivare almeno a fine stagione senza lasciare il suo posto, tantomeno i suoi affari. Montiron spiega: “La situazione non è chiara, ci sono diversi punti di vista su questo argomento ed è uno dei punti delle discussioni.”  Che vengono portate avanti dagli avvocati. Gianluca Montiron è sbarcato a Le Mans venerdi pomeriggio, con un volo privato organizzato dallo stesso van der Staten.  Entrambi non hanno ancora parlato faccia a faccia con Bartholemy, perchè le relazioni sono gestite in toto dai legali. Il budget annuale investito da Marc van der Straten è sull’ordine dei 14,5 milioni.

FUTURO – Oltre a risolvere i problemi interni, Gianluca Montiron sarà anche impegnato nelle trattative per la fornitura tecnica MotoGP 2019. Marc VDS lascerà la Honda e sta discutendo con Yamaha e Suzuki. Saranno settimane molto calde “ma pensiamo che in due-tre GP riusciremo a mettere a posto tutto.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy