MotoGP: Claudio Domenicali “Divorzio con Lorenzo? Nessun errore”

MotoGP: Claudio Domenicali “Divorzio con Lorenzo? Nessun errore”

L’Amministratore Ducati torna a parlare di Jorge su La Gazzetta dello Sport. Senza rimorsi

di Redazione Corsedimoto
Claudio Domenicali

La fuga in Honda di Jorge Lorenzo proprio adesso che ha cominciato a vincere con la Ducati? Per Claudio Domenicali, amministratore delegato della Rossa, non c’è stato niente di sbagliato. Lo sostiene nell’intervista esclusiva pubblicata oggi, mercoledi 5 settembre, dall’edizione cartacea di La Gazzetta dello Sport, a firma dell’inviato MotoGP Paolo Ianieri. Ecco alcuni passaggi (se ne va anche Casey Stoner!)

Ridirebbe le parole del dopo Le Mans, “Lorenzo è un grande pilota che non è riuscito a trarre il meglio dalla nostra moto”, che hanno accelerato l’addio di Jorge?

«Ogni cosa ha il suo tempo. Non credo ci sia stato niente di sbagliato. Avevamo tutti alcune informazioni in mano, sia noi sia Jorge, e ognuno ha preso le sue decisioni. Dal punto di vista sportivo è un peccato, però noi siamo molto contenti dell’assetto futuro. Pensiamo che Dovi abbia un grande potenziale e che Petrucci potrà contribuire a far sì che Dovi alla fine dell’anno abbia tanti tanti punti. Poi, Jorge è un pilota molto gentile, cortese, è veramente un bravo ragazzo e mi spiace molto che le cose siano andate così per pochissimo tempo. Terremo un pezzetto per uno. E nessuno sa cosa accadrà nel futuro».

Che coppia sarà Marquez-Lorenzo?

«Non servo io per dire che sono due piloti estremamente forti. Ma come abbiamo visto anche domenica a Monza con la Ferrari, si possono avere due piloti molto forti, ma si possono anche combinare guai. Lo abbiamo dimostrato anche noi. Non sottovaluterei quello che nel 2019 Dovi potrà fare con Danilo al fianco».

Per Davide Tardozzi, perde la Ducati ma anche Jorge, che in Honda troverà un ambiente diverso.

«Io preferisco parlare di noi. Abbiamo cercato di mettere Jorge nelle migliori condizioni, come moto e come squadra. Siamo stati molto vicini e ci siamo trovati molto bene. Penso che la nostra alla fine sia una bella squadra, qui si sta bene».

MotoGP: Anche Casey Stoner dice addio alla Ducati

Misano MotoGP: Biglietti scontati del 20% per i lettori di Corsedimoto

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ceccorapo - 3 mesi fa

    Beh, visto che non si dimette, dovrebbe almeno avere il buongusto di tacere. Ma si sa, la saggezza non si compra da nessuna parte. Questo, indipendente da quante gare ancora e con chi, potrà vincere la Ducati in questo 2018. Farebbe più bella figura se facesse avere al pilota spagnolo, un Mosquito nuovo di pacca, magari truccato, per farlo correre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy