MotoGP Argentina Debutto Ducati di Jorge Lorenzo? Peggio di Rossi

MotoGP Argentina Debutto Ducati di Jorge Lorenzo? Peggio di Rossi

MotoGP Argentina Al debutto con Ducati Jorge Lorenzo è andato peggio di Rossi L’analisi di Giovanni Zamagni su www.gazzetta.it

Commenta per primo!

Su www.gazzetta.it Giovanni Zamagni confronta i risultati ottenuti da Valentino Rossi al debutto con la Ducati nel 2011 in Qatar con il rendimento di Jorge Lorenzo sulla stessa pista sei anni dopo. Risultato: anche sembra impossibile, il maiorchino è andato peggio di quanto non avesse fatto VR46 all’inizio della sua tormentata avventura con la Rossa.

Nel 2011 in Qatar Valentino fece settimo in gara a 16″431 dal vincitore Casey Stoner, con la Honda. In qualifica aveva ottenuto il nono tempo. Nella circostanza Rossi fu comunque il miglior pilota Ducati in pista staccando di ben 11 secondi Nicky Haden. Lorenzo ha concluso la gara all’11° posto a 20″516 dal vincitore Maverick Vinales. In prova il neoacquisto ha fatto il 12° tempo e in gara è stato il terzo degli otto piloti Ducati al traguardo, a ben 20 secondi dal compagno Andrea Dovizioso.

Anche se stiamo parlando di epoche, avversari e di Ducati tecnicamente agli antipodi, il problematico ambientamento di Lorenzo ricorda quello di Rossi sei anni fa. “Jorge deve adattare un pò il suo stile di guida e noi dobbiamo cambiare un pò la moto per adattarla a lui” è l’opinione del team manager Davide Tardozzi. Sono parole ascoltate mille volte in merito ai problemi di Rossi in Ducati. “Questa moto è prticolare, bisogna adattarci e venirci incontro” sostenevano a Borgo Panigale. Valentino perdeva il confronto diretto con Casey Stoner, che aveva lasciato la Ducati l’anno prima, ma era comunque il ducatista più incisivo. Lorenzo invece in Qatar ha preso sonoramente paga da Dovizioso.

Il pilota forlivese giustifica Lorenzo. “E’ un campione ma è normale che faccia fatica, la Ducati richiede una guida diversa e deve adattarsi”. Valentino Rossi invece mette il dito nella piaga. “Lorenzo lo conosco benissimo, è senza dubbio uno dei piloti più forti. La Ducati però ha fatto secondo con Dovizioso, quindi la moto va. La situazione è un pò diversa da quando c’ero io. Ma credo che ce la farà a tornare competitivo ed essere protagonista.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy