MotoGP Aragon Ma questo Marc Marquez non doveva essere in crisi?

MotoGP Aragon Ma questo Marc Marquez non doveva essere in crisi?

A Misano gran parte dei media italiani vi aveva fatto credere che al leader MotoGP fosse venuto il braccino. Come scambiare i desideri con la realtà…

A Misano c’eravamo, parte tutto da lì. E non abbiamo potuto fare a meno di sentire, stupiti, o stupidi per essere gli unici in disaccordo.

Il leit motiv, o il mantra, per i più new age, era il seguente, in varie forme e modi: Marquez è in crisi, ha il braccino, ha paura, da qui il suo atteggiamento conservativo. Confondere l’intelligenza con la paura? Fatto. Confondere la realtà con i desideri? Fatto anche quello.

Anche oggi ha avuto paura. Tanto da scappare. Fra lui e gli altri si potrebbero mettere sei caselle vuote causa 6 decimi di buco, e non si farebbe torto a nessuno. Anche Vinales, torna comodo che appaia fragile. Ha solo uno dei passi migliori e il secondo miglior tempo, prima di Lorenzo, che è quello che forse è in grado di stupire di più, nel bene e nel male. Terzo tempo, passo più lento ma giri fotocopia generano in lui tanta tranquillità e nel suo box depressione diffusa, come quando si scambiano due bambini nella culla e il bimbo sfigato finisce a casa dei ricchi. I non festeggiamenti per la prima fila sono stati evidenti.

Per quanto riguarda il resto della griglia, solita situazione. Rossi ci metterà una pezza dal warm up in poi, Dovizioso è in attesa della sua sfiga numero 1000, e gli altri, da Crutchlow a Pedrosa, aspettano di ricevere, dalla sorte, sia chiaro, il copione settimanale che parla francese e tutto spariglia. Ma vinceranno grossomodo gli stessi, con colpi di scena che colpi di scena più non sono, dato che capitano puntualmente. Chiunque vinca, non cambierà nulla, a meno che non sia Marquez. In quel caso lo spagnolo sarebbe il vero assassino del campionato con un epilogo che appare certo. Il resto pazienza.

MotoGP Aragon cronaca e classifica

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy