MotoGP: Andrea Iannone e Belen Rodriguez, “Denunciamo il pilota dell’aereo”

MotoGP: Andrea Iannone e Belen Rodriguez, “Denunciamo il pilota dell’aereo”

Avrà una coda legale l’atterraggio di emergenza in Calabria del volo privato Ibiza-Creta.

Commenta per primo!
Andrea Iannone, primo piano

Non bastava il momento difficile con la Suzuki,  Andrea Iannone è sempre al centro del gossip estivo. Stavolta a  causa del tormentato (eufemismo) viaggio di trasferimento in aereo privato da Ibiza a Creta, in compagnia di Belen Rodriguez.

Pare che la showgirl argentina abbia acceso una sigaretta (elettronica?) in cabina, attivando gli allarmi antifumo di bordo. Il comandante ha così deciso un atterraggio d’emergenza a Lamezia Terme, dove – com’è prassi  – il caso è stato preso in mano alla Polizia aeroportuale.  “Era una sigaretta elettronica”  ha detto  Andrea Iannone al Corriere della Sera. “Ho avuto molta paura, il comandante ha chiuso la porta e non ha più voluto parlare con noi. Non sapevo dove ci stesse portando, mi pareva di essere al centro di un sequestro. In gara con le moto si rischia sempre, ma non ho mai avuto paura come l’altra sera. Almeno, quando sono in sella, sono io il comandante”.

La coppia ha proseguito il viaggio con un altro aereo. Iannone annuncia azioni legali contro la compagnia, di cui per altro si serve da anni per gli spostamenti necessari per i GP.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy