Morte di Nicky Hayden, una richiesta di danni pende sull’investitore

Morte di Nicky Hayden, una richiesta di danni pende sull’investitore

Il legale della famiglia del pilota si è già mosso per ottenere risarcimento. Sarà decisiva l’inchiesta della Procura.

Commenta per primo!

Morte di Nicky Hayden: finito il cordoglio e il momento dei ricordi, la tragedia diventa una battaglia legale. A colpi di richieste di risarcimento.

RISARCIMENTO – Il Resto del Carlino riporta che il conducente della vettura che ha investito il pilota americano ha ricevuto direttamente a casa la richiesta di risarcimento da parte dell’avvocato Moreno Maresi, del foro di Rimini, che rappresenta la famiglia Hayden. La somma non è indicata, ma è facile che si tratti di una somma assai cospicua.

INCHIESTA – A questo punto, ovviamente, sarà determinante l’esito dell’indagine disposta dalla Procura di Rimini. La dinamica dell’incidente è documentata da un video registrato dalle telecamere antifurto di un’abitazione adiacente all’incrocio teatro della tragedia. Secondo indiscrezioni, non pare ci siano dubbi sul fatto che Nicky Hayden, sulla sua bici da corsa, non abbia rispettato lo stop. Ma che anche la vettura non stesse procedendo ai 50 km/h prescritti in quella zona, ma ad una velocità più alta. I periti nominati dalla Procura e i periti di parte hanno già fatto un sopralluogo sul luogo dell’incidente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy