Marc VDS ribatte a Bartholemy: “Non difende gli interessi del team”

Marc VDS ribatte a Bartholemy: “Non difende gli interessi del team”

Marc van der Straten ribatte all’ex team manager Michael Bartholemy con un comunicato stampa

di Luigi Ciamburro
Marc van der Straten

Prosegue la diatriba a distanza tra Michael Bartholemy e il signor Marc van der Straten dopo la destituzione di quest’ultimo dal ruolo di direttore generale del team Marc VDS Racing. Nel sabato di Le Mans Michael Bartholemy ha dichiarato in un comunicato stampa e reso pubblico il suo punto di vista legale in merito alla risoluzione con effetto immediato della sua posizione, decisione che ha provocato il rammarico di van der Straten, che avrebbe preferito risolvere la questione in privato o, se necessario, dinanzi al tribunale competente.

Il boss del team Marc VDS ribadisce, in un comunicato stampa, di voler concentrare ogni attenzione sul futuro della squadra “ed evitare di entrare in una campagna mediatica inappropriata e dannosa”. Allo stesso tempo, visto l’atteggiamento poco irriverente di Bartholemy si sente obbligato a reagire, confutando la maggior parte delle dichiarazioni pubbliche fatte dall’ex manager. “In secondo luogo, il signor Marc van der Straten sottolinea di essere stato disponibile a una risoluzione amichevole e questo non è in alcun modo l’origine dell’attuale fallimento delle negoziazioni”.

La destituzione in tronco non è stata decisa per interessi del team, ma in seguito di una decisione legale ottenuta nella giornata di sabato. “Questa decisione, trasmessa dal Tribunale di Karlsruhe in Germania, proibisce al signor Michael Bartholemy di operare come General Team Manager / Team Manager del Marc VDS Racing Team durante la gara di Le Mans, sotto la minaccia di una multa amministrativa fino a 250.000 euro”. Una procedura giudiziaria resa necessaria dall’atteggiamento ostile del signor Michael Bartholemy. “Il fatto che quest’ultimo abbia annullato il test MotoGP in programma per la prossima settimana a Barcellona mostra che non sta difendendo gli interessi della squadra ma sta prendendo decisioni dannose per essa”. Infine il patron del team belga ribadisce il massimo impegno nei confronti dei membri della sua squadra e di voler proseguire la collaborazione con i vari sponsor e partner commerciali.

MotoGP Mugello: i biglietti e le offerte ancora disponibili

Motomondiale 2018: le quote scommesse di JohnnyBet

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy