La Naked presto nel Mondiale al posto della Supersport?

La Naked presto nel Mondiale al posto della Supersport?

Il settimanale britannico MCN pubblica l’opinione di un manager Dorna sul futuro della classe di mezzo delle derivate. Ma è già stato licenziato…

Commenta per primo!

Il prestigioso settimanale britannico MotorcycleNews pubblica un’inchiesta sul futuro della Supersport citando un top manager Dorna che proporrebbe l’introduzione di una categoria naked (nella foto: la Honda CB650F) al posto delle medie cilindrate in crisi di vendite. C’è un problema: è l’opinione del numero due della società spagnola Javier Alonso, che nei giorni scorsi è stato defenestrato…

L’inchiesta porta la firma di Mat Oxley, uno dei giornalisti più autorevoli della MotoGP. Le vendite delle Supersport in questi ultimi anni sono crollate, è l’opinione di Oxley,  per cui l’introduzione di una categoria naked avrebbe molto senso, anche perchè richiamerebbe l’epopea della Superbike anni ’80, quando Freddie Spencer e Eddie Lawson si sfidavano con l’ Honda CB900 e la Kawasaki Z1000 con manubrio alto e sella da strada.

Oxely cita Alonso che sostiene: “Non posso dire quando ma avremo una classe con moto naked invece del Mondiale Supersport. Potrebbe essere il futuro, cominceremo con la classe di mezzo e poi vedremo come va. Il fatto di cui tenere conto è che le 600 non si vendono più e quelle delle Superbike stanno andando verso il basso”. Ma  non si capisce a nome di chi parli Alonso, visto che non fa più parte di Dorna.

L’idea però è brillante. Oxley sostiene che introdurre le Naked al posto della Supersport significherebbe far correre moto come Yamaha FZ6 e Honda CB650F (nella foto d’apertura), cioè mezzi molto diversi dalle attuali Moto2 che usano il monomotore Honda CBR600. Il giornalista inglese scrive che Dorna ha già dimostrato la sua determinazione a portare il Mondiale Superbike in linea con le attuali tendenze di mercato con l’introduzione della SSP300 in cui correranno Yamaha YZF-R3, Kawasaki Ninja 300 e Honda CBR500R oltre alla KTM RC390.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy