Jorge “Aspar” Martinez sul caso Valmor: «La prova più dura della mia vita»

Jorge “Aspar” Martinez sul caso Valmor: «La prova più dura della mia vita»

Si chiude il caso giudiziario che vedeva coinvolto il proprietario del Angel Nieto Team. Ecco di che si tratta.

di Massimiliano Garavini

Il giudice istruttorio della seconda sezione penale del tribunale di Valencia chiamato a dirimere la disputa legale che in Spagna viene definita “Caso Valmor”, – dal nome della società che per anni ha organizzato il GP di F1 di Valencia – ha archiviato la posizione di Jorge “Aspar” Martinez e di tre alti funzionari del governo regionale valenciano. Il quotidiano spagnolo El Pais riporta che secondo la magistratura «i fatti oggetto d’indagine costituiscono reati penali, anche se non esistono motivi logici sufficienti per mantenere in piedi le ipotesi di reato riferite ad Aspar e ad altri tre soggetti coinvolti».

Resta comunque rilevante la posizione dell’ex Presidente della Generalitat valenciana Francisco Camps, accusato di malversazione e aggiramento della legge sugli appalti pubblici. Camps si dichiara in ogni caso innocente, negando di aver commesso tali irregolarità. Il processo nasce da una complessa indagine condotta dalla Fiscalía spagnola – equivalente della nostra Guardia di Finanza –, relativamente alla concessione alla società privata Valmor del GP di F1 a Valencia dal 2008 al 2012. Le autorità contestano a Camps di aver condotto direttamente le trattative con l’allora boss della F1 Bernie Ecclestone, utilizzando un soggetto privato con funzioni di intermediario al solo fine di eludere la legge nazionale che regola gli appalti pubblici. Tale operazione sarebbe stata portata avanti dall’ex Presidente della Generalitat per mere finalità elettorali e sarebbe stata finanziata con denaro della collettività.

La società Valmor avrebbe accumulato negli anni ingenti perdite (qualcuno ipotizza fino a 300 milioni di euro) che sarebbero state ripianate dal governo regionale. “Aspar”, secondo la difesa, sarebbe intervenuto acquisendo quote della Valmor solo in un secondo momento, dopo cioè che gli accordi tra il governo regionale e Bernie Ecclestone erano già stati siglati. Martinez, durante l’udienza del 17 maggio scorso, ha sottolineato il fatto di aver segnalato alle autorità locali – già dopo il primo GP disputato – che l’operazione F1 fosse a tutta perdita, senza ricadute significative sul territorio. Il proprietario del Angel Nieto Team era inoltre accusato di aver beneficiato di denaro pubblico, mediante sponsorizzazioni, a favore della squadra impegnata nel Motomondiale: l’interessato ha respinto al mittente le accuse sostenendo che i contributi che ha ricevuto negli anni da parte della regione fossero “trasversali” e “marginali”, cioè distribuiti ugualmente dalle varie maggioranze parlamentari che si sono succedute nel tempo alla guida della Generalitat e che gli importi fossero tutto sommato trascurabili rispetto al budget del team.

Secondo quanto riferisce marca.com, Jorge Martinez avrebbe rilasciato una dichiarazione: «Con l’archiviazione della causa si pone fine a una delle prove più dure della mia vita. Sono grato per l’appoggio ricevuto dalla mia famiglia e al sostegno di tantissime persone, nonostante siano stati quattro anni durissimi, però adesso è arrivato il momento di voltare pagina». Aspar ha manifestato quindi la volontà di impegnarsi al massimo nell’Angel Nieto Team che definisce «un progetto molto affascinante e di grande responsabilità». Aspar afferma che «i nostri piloti guidano le classifiche tanto nel campionato nazionale quanto nel mondiale. Presto riusciremo a essere campioni del mondo».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy