Jonathan Rea chiarisce: “Io in Suzuki MotoGP? No, grazie”

Jonathan Rea chiarisce: “Io in Suzuki MotoGP? No, grazie”

Il due volte (quasi tre…) campione del Mondo Superbike smentisce l’ipotesi circolata per giorni sulla stampa britannica.

1 Commento
un primo piano di profilo di Jonathan Rea

Jonathan Rea in MotoGP con la Suzuki al posto di Andrea Iannone? Nei giorni scorsi questa (fantasiosa) ipotesi è stata lanciata dalla versione online del britannico MotorCycleNews. E’ stato lo stesso due volte (quasi tre…) campione del Mondo Superbike a smentire seccamente.

Ho un contratto con la Kawasaki fino al termine del 2018 e andrò in MotoGP quando Kawasaki andrà in MotoGP” sono le parole di Rea. “Kawasaki non ha intenzione di andare in MotoGP nel 2018 o in futuro.” 

Ma lo stesso Jonathan poi chiarisce che le voci non erano emerse proprio a caso, e qualche contatto tra Suzuki e management del pilota c’è effettivamente stato.

C’è stata qualche parola a metà campionato, quando si parlava di Andrea Iannone come possibile sostituto di Sam Lowes in Aprilia. Il mio manager ha parlato con alcune persone, ma alla fine Iannone ha un contratto biennale e anch’io ho un contratto biennale.

Si, ma i contratti si possono rompere…

Io non ho alcun interesse a rompere l’accordo con Kawasaki in questo momento. Nessuna proposta poteva essere all’altezza. Sono in vetta al Mondiale con la Marca più competitiva del momento in Superbike, se la Suzuki mi avesse davvero voluto avrebbe dovuto darmi un forte incentivo per cambiare idea. Sento che il mio cuore è in Superbile.

Però…

Il mio attuale contratto scade a fine 2018 e la prossima estate la situazione sarà molto diversa dall’attuale, perchè saranno in scadenza anche gli accordi della maggior parte dei piloti MotoGP e Superbike. In questo momento sono al top della mia carriera. Vedremo cosa ci riserva il futuro.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. trompe6_825 - 4 settimane fa

    Dopo 3 titoli in SBK potrebbe essere il momento giusto per passare in MotoGp ma senza la moto giusta non credo possa essere competitivo….altri suoi colleghi in precedenza hanno raccolto ben poco in MotoGP
    mentre erano vincenti in SBK…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy