Che sfortuna: Valentino Rossi si frattura tibia e perone, trasferito a Rimini

Che sfortuna: Valentino Rossi si frattura tibia e perone, trasferito a Rimini

Ultim’ora: il nove volte campione del Mondo si è ferito praticando enduro. I primi esami confermano la gravità della lesione. Trasferito nella notte a Rimini

Commenta per primo!
Valentino Rossi, 38 anni, in primo piano

Valentino Rossi si è procurato la frattura di tibia e perone della  gamba destra in un incidente occorsogli nel tardo pomeriggio di giovedi 31 agosto mentre si allenava con la moto da Enduro. Qui le prime foto dall’ospedale di Urbino.  I primi esami medici hanno confermato la gravità dei danni riportati dal pilota della Yamaha MotoGP. La gamba destra, purtroppo, è rotta. Alle 23:30 Rossi è stato trasferito all’Ospedale di Rimini. 

L’arto è lo stesso infortunato nel 2010 nel grave incidente durante le prove del GP d’Italia. Rossi cadde nella velocissima Biondetti rimediando la  frattura al quarto inferiore distale della gamba tibia e perone. La lesione quella volta venne ridotta al centro medico del circuito, poi Valentino venne operato al CTO di Firenze. Rossi resto fuori tre GP e rientro 40 giorni dopo finendo al quarto posto il GP di Germania al Sachsering. In quella stagione conclude il Mondiale al terzo posto. (qui la prima intervista di Rossi dopo la disavventura al Mugello)

Qui le prime indiscrezioni sulla dinamica dell’incidente avvenuto intorno alle 19:00 in località Perchiule, vicino Urbania (Pesaro). Si parla, in via ufficiosa,  di almeno trenta giorni di prognosi. Rossi salterebbe quindi Misano (10 settembre), dove avrebbe gareggiato in casa, e il successivo GP di Aragon (24 settembre). L’incidente, se la prima diagnosi verrà confermata, compromette  la possibilità di giocarsi il decimo titolo Mondiale.

E’ il secondo incidente in allenamento nel giro di pochi mesi. Il 25 maggio scorso Rossi si era infortunato al torace facendo motocross a Cavallara, sempre nei dintorni della sua base di Tavallia. In questo video Rossi in allenamento sullo stesso tracciato pochi minuti prima della caduta.  Venne ricoverato all’ospedale Infermi di Rimini ma restò una sola notte in osservazione, il giorno dopo venne dimesso e la settimana succesiva prese parte regolarmente al GP d’Italia al Mugello, concluso al quarto posto.

Seguiranno aggiornamenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy