Superbike, test Lausitzring: Ecco Davide Giugliano sulla Red Bull Honda

Primo assaggio sulla CBR-RR Fireblade SP2 per il pilota romano. In pista anche gli altri top team ad eccezione di Yamaha

Commenta per primo!

Superbike, al Lausitzring (Germania) è cominciata la due giorni di collaudi che vede impegnati tutti i top team del Mondiale, ad eccezionale di Yamaha.

E’ stata la prima, attesissima, uscita di Davide Giugliano sulla CBR1000RR Fireblade SP2. La pioggia del mattino ha ritardato il debutto, ma intorno alle 12 il pilota romano ex Ducati (e Tyco BMW nella breve parentesi nel British Superbike) ha potuto finalmente riaccendere il motore. E’ stata una prima presa di contatto, che ha permesso anche ai tecnici di Ten Kate di tenere a battesimo una serie di evoluzioni realizzate per tentare di risolvere i problemi lamentati dalla Honda nelle precedenti 8 tappe del Mondiale. Si nota (vedi foto) anche un differente comando dell’acceleratore, che lascia suppore che Honda stia sviluppando un nuovo sistema di gestione del ride by wire. La squadra però ha smentito che Giugliano e Magnoni stiano girando con l’elettronica Magneti Marelli. Ricordiamo che finora Honda ha usato la gestione Cosworth, mentre in Giappone le CBR-RR che HRC schiererà alla 8 Ore ha l’elettronica italiana.

Al test non prende parte Stefan Bradl impegnato alla 8 Ore di Suzuka e sostituito dal tester Michele Magnoni, già visto in azione nei precedenti test di Misano.

Foto credit: HondaWSBK e Aruba.it Ducati

 

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy