Superbike Test Jerez 2, ore 14:00 Jonathan Rea allunga il passo

La Kawasaki prende il volo con il Cannibale: 1’38″713, nel mirino c’è il super record di un anno fa

Jonathan Rea ha decisamente cambiato ritmo in questa seconda e ultima giornata di test Superbike a Jerez (Spagna). Alle 14:00 cioè a quattro ore dalla fine della sessione che si concluderà alle 18:00, il fuoriclasse della Kawasaki guida le danze con un fantastico 1’38″713, oltre sei decimi di secondo meglio di Alex Lowes che ha portato la Yamaha in seconda posizione. Gli altri accusano ritardi abissali, Ducati compresa, con Chaz Davies terzo tempo a 1″9 di distanza (!) e Alvaro Bautista quinto crono a oltre due secondi. In mezzo alle due Rosse c’è Marco Melandri, sempre più a suo agio sulla Yamaha YZF-R1

MIRINO – Rea ha nel mirino il supertempo con cui aveva salutato Jerez giusto un anno fa, 1’37″986, meglio di parecchie squadre MotoGP che in quella occasione dividevano la pista con le Superbike. Ricordiamo che sono tempi da prendere con le molle per molti motivi, il principale è che nei vari box si attuando programmi diversi. Rea già lavora sulla prestazione, anche se anche la Kawasaki ZX-10R è una moto nuova, in Ducati ci sono lavori in corso sulla fiammante Panigale V4 R mentre Marco Melandri è impegnato nella definizione della posizione di guida sulla R1.

CONFRONTO – L’aspetto impressionante è che Rea sta dando distacchi abissali anche a Leon Haslam, suo nuovo compagno di squadra, che è stato uno dei primi ad entrare in pista ed ha già compiuto 55 giri, contro 27 del Cannibale.

SUPERSPORT – In aggiunta alle 0tto Superbike sono in pista anche quattro piloti Supersport. Al momento il migliore è l’ex iridato Lucas Mahias, neoacquisto di Kawasaki Puccetti. Precede Raffaele De Rosa rimasto fedele alla MV Agusta.

Classifica Test Superbike Jerez ore 14:00

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy