MotoGP: Valentino Rossi campione di “Formula Mercato”

Ipotesi interessanti: Tech 3 in KTM, Valentino Rossi pilota solo per un altro anno. Yamaha nel 2019 senza team satellite.

Più che in MotoGP sembra di stare in “Formula Mercato”. L’articolo più seguito del giorno, secondo i lettori di speedweek.com, è una lunga disamina del direttore, Guenther Wiesinger, che alimenta le ipotesi legate alle scelte future di Valentino Rossi.

VALE ANNUALE – Secondo l’online in lingua tedesca, che ha riportato come sicura la voce che vorrebbe il Team Tech3 accasato a Mattighofen, il fatto che il #46 voglia fondare un proprio Team – SKY VR46 cita l’articolo – è un “segreto di pulcinella”. Ma questo non avverrà nel 2019. Wiesinger afferma che: «Valentino Rossi probabilmente firmerà un nuovo contratto da pilota con Movistar-Yamaha – almeno per una stagione, quindi per il 2019.» L’analisi del Direttore cita Hervé Poncharal: il boss di Tech3 già a dicembre aveva anticipato che Rossi avrebbe corso un’altra stagione in Top Class, prima di compiere il grande passo e diventare team owner.

ONE YEAR – Il francese, secondo Wiesinger, avrebbe ricevuto da Yamaha un’offerta relativa ad un solo anno di contratto. Dal 2020 sarebbe stato sacrificato alla squadra del nove volte campione del mondo. Poncharal ha quindi deciso di giocare d’anticipo, spiazzando tutti: già dal prossimo anno il team che porta in pista Johann Zarco e Hafizh Syahrin sarà, molto probabilmente, la squadra “satellite” di KTM; stesso materiale di ultimissimo sviluppo, stesso livello del factory team. Quindi un’emanazione ufficiale a tutti gli effetti. Tutto ciò implica che Yamaha, per la stagione 2019 non avrebbe più una formazione satellite. Per la prima volta dal 2002.

TRANSIZIONE – Speedweek riferisce infatti che ben difficilmente le squadre clienti che si trovano bene con Honda o Ducati schiererebbero moto della Casa di Iwata per un solo anno, per giunta – aggiungiamo noi – di transizione. La variabile è costituita dal rinnovo da parte di Rossi: sarà per uno, oppure per due anni ? Wiesinger si spinge a dire che: «l’ingresso di Rossi nel 2020 come proprietario del team MotoGP ha un altro motivo sensato: fino a quella data i piloti della VR46 Academy, Franco Morbidelli e Francesco “Pecco» Bagnaia avranno fatto esperienza in MotoGP, sia con Marc VDS Honda che con Pramac-Ducati». Non male, la “Formula Mercato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy