MotoGP Thai Test: Danilo Petrucci, il cinghiale è in gran forma

Il pilota ternano prova tre carenature diverse e si ferma in anticipo, promuovendo la Ducati GP18 a pieni voti

Danilo Petrucci ha chiuso la seconda giornata di test MotoGP in Thailandia oltre due ore prima degli altri. Per gran parte della sessione è stato il ternano il pilota Ducati più veloce in pista, in scia alle Honda. Più del tempo la dice lunga il sorriso del pilota ternano. (qui i tempi alle 14)

“E’ stato un giorno abbastanza positivo, abbiamo fatto la comparazione delle tre carene che Ducati ha portato qui a Buriram. Non è un lavoro facile perchè per avere dati certi bisogna girare sempre con lo stesso set up e gomme identiche, fare prova e controprova implica perdere molto tempo. Ho provato a fare il tempo ed è venuto. Per questo sono contento.”

Che differenze ci sono fra le tre soluzioni aerodinamiche?

“Con la terza soluzione, quella con più ali, perdiamo velocità in rettilineo, non l’abbiamo scartata del tutto, la riproveremo in Qatar perchè questa pista è particolare, le curve sono molto lente e voglio capire come va su un tracciato più scorrevole. Continueremo le prove con la soluzione standard.”

Qual è adesso la priorità?

“Lavorare sul passo gara, aggiustare il set up, perchè è un tipo di lavoro che abbiamo lasciato un pò indietro. Però sono molto fiducioso, la GP18 sembra nata proprio bene. Tanto che per adesso non ho fatto comparative con la moto di anno scorso. Forse non ci sarà neanche bisogno.”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy