MotoGP, Test Sepang: Dani Pedrosa chiude in testa davanti alle Ducati

La prima giornata si chiude con il pilota di Sabadell in testa, a precedere le Ducati di Dovizioso, Lorenzo, Petrucci e Miller.

Si chiude alle 18.00 locali (le 11.00 italiane) la prima giornata di test del 2018, realizzata sulla pista malese di Sepang. I tempi finali ci dicono che Dani Pedrosa quasi alla fine realizza il miglior giro in 1:59.427, seguito da ben quattro rosse: Andrea Dovizioso è secondo davanti al compagno di squadra Jorge Lorenzo, mentre Danilo Petrucci chiude con il quarto tempo a precedere il neo acquisto Pramac Jack Miller. Sesta piazza per Valentino Rossi, miglior Yamaha di giornata, davanti al campione del mondo Marc Marquez, ma contiamo in top ten anche Johann Zarco, Cal Crutchlow e Pol Espargaro.

La prima giornata di test al Sepang International Circuit si è aperta all’insegna della pioggia, caduta copiosa nella prima parte della sessione. Solo nel pomeriggio malese la situazione è cambiata ed i piloti hanno potuto girare su pista asciutta. Tanto lavoro in casa Yamaha (con Rossi e Vinales che si sono fermati a sessione non ancora conclusa), in pista con un motore migliorato rispetto a quello della scorsa stagione, ma che sta ancora provando due tipi di telaio (su base 2016) e soprattutto un differente profilo aerodinamico (tre quelli visti in pista in questa prima giornata con i tester Nakasuga e Nozane). In casa Honda si lavora soprattutto sul nuovo motore, non ancora definitivo, ma non mancano anche prove di telaio e su una diversa carenatura, con tre moto a disposizione di Pedrosa, Marquez e Crutchlow. Prove comparative in casa Ducati: Dovizioso, Lorenzo, Pirro e Petrucci, molto attivi anche in condizioni di pista bagnata, hanno girato sia con la GP17 che con la GP18.

Presentata ieri, proprio alla vigilia della prima giornata di test, la GSX-RR non presenta cambiamenti fondamentali, come già dichiarato dal Team Manager Davide Brivio, ma ci sono tante piccole novità, tra le quali un nuovo motore ed un differente profilo aerodinamico, con l’obiettivo di permettere migliori prestazioni ad Andrea Iannone (scivolato nel corso della giornata) ed Alex Rins, ai quali oggi si è unito anche il tester Sylvain Guintoli. Discorso simile in casa KTM, in pista in questi primi test del 2018 con Pol Espargaro, Bradley Smith ed il tester Mika Kallio (tre moto con specifiche differenti per ciascuno dei tre piloti), mentre in Aprilia i cambiamenti sembrano più consistenti: oltre alla nuova carenatura, si è lavorato soprattutto sulla distribuzione dei pesi e sul rendere il motore più potente rispetto al 2017, ma non mancano anche test sull’elettronica e di telaio, con l’obiettivo di migliorare la stabilità in frenata.

DUmEmLZU0AEjQ1i

Ritorna su una MotoGP Yonny Hernandez, chiamato in questi test a girare con la M1 del team Monster Yamaha Tech 3, mentre per quanto riguarda gli esordienti è finalmente arrivato il debutto tanto atteso da Thomas Luthi, fermo alla fine dell’anno scorso per infortunio: per la prima volta in sella alla RC213V, il pilota svizzero ha messo a referto 58 giri in totale. Il miglior rookie in questa prima giornata a Sepang è stato Takaaki Nakagami, dodicesimo a poco più di un secondo dal capoclassifica, staccando di circa cinque decimi il campione in carica Moto2 Franco Morbidelli. Quattro le cadute registrate in questa prima giornata: oltre al già citato Iannone, si tratta anche di Cal Crutchlow, Alvaro Bautista e Tito Rabat, senza conseguenze per i piloti.

I tempi a fine giornata:

1 PEDROSA, Dani Repsol Honda Team 1:59.427 55 / 56
2 DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:59.770 0.343 0.343 33 / 35
3 LORENZO, Jorge Ducati Team 1:59.802 0.375 0.032 38 / 38
4 PETRUCCI, Danilo Alma Pramac Racing 2:00.123 0.696 0.321 29 / 30
5 MILLER, Jack Alma Pramac Racing 2:00.178 0.751 0.055 42 / 43
6 ROSSI, Valentino Movistar Yamaha MotoGP 2:00.233 0.806 0.055 44 / 50
7 MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 2:00.290 0.863 0.057 50 / 51
8 ZARCO, Johann Monster Yamaha Tech 3 2:00.421 0.994 0.131 60 / 62
9 CRUTCHLOW, Cal LCR Honda CASTROL 2:00.522 1.095 0.101 28 / 38
10 ESPARGARO, Pol Red Bull KTM Factory Racing 2:00.568 1.141 0.046 38 / 39
11 RINS, Alex Team SUZUKI ECSTAR 2:00.627 1.200 0.059 61 / 63
12 NAKAGAMI, Takaaki LCR Honda IDEMITSU 2:00.664 1.237 0.037 63 / 64
13 VIÑALES, Maverick Movistar Yamaha MotoGP 2:00.714 1.287 0.050 55 / 72
14 ESPARGARO, Aleix Aprilia Racing Team Gresini 2:00.866 1.439 0.152 34 / 40
15 RABAT, Tito Reale Avintia Racing 2:00.912 1.485 0.046 66 / 66
16 IANNONE, Andrea Team SUZUKI ECSTAR 2:01.027 1.600 0.115 27 / 41
17 SMITH, Bradley Red Bull KTM Factory Racing 2:01.099 1.672 0.072 29 / 39
18 MORBIDELLI, Franco EG 0,0 Marc VDS 2:01.161 1.734 0.062 61 / 62
19 BAUTISTA, Alvaro Ángel Nieto Team 2:01.728 2.301 0.567 30 / 40
20 GUINTOLI, Sylvain Suzuki Test Team 2:01.864 2.437 0.136 37 / 58
21 REDDING, Scott Aprilia Racing Team Gresini 2:01.962 2.535 0.098 40 / 51
22 TEST3, Yamaha Yamaha Test Team 2:02.044 2.617 0.082 26 / 28
23 HERNANDEZ, Yonny Monster Yamaha Tech 3 2:02.053 2.626 0.009 47 / 47
24 ABRAHAM, Karel Ángel Nieto Team 2:02.088 2.661 0.035 46 / 46
25 TEST2, Yamaha Yamaha Test Team 2:02.527 3.100 0.439 23 / 39
26 SIMEON, Xavier Reale Avintia Racing 2:02.946 3.519 0.419 45 / 47
27 LUTHI, Thomas EG 0,0 Marc VDS 2:03.732 4.305 0.786 57 / 58
28 TEST1, Yamaha Yamaha Test Team 2:03.786 4.359 0.054 3 / 4
29 PIRRO, Michele Ducati Test Team 2:04.767 5.340 0.981 3 / 4
30 KALLIO, Mika KTM Test Team 2:05.932 6.505 1.165 7 / 7

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy