MotoGP Test Sepang 2: Ore 15, Dovizioso davanti a Rossi, Iannone rompe

A tre ore dalla conclusione della seconda giornata il ducatista precede Valentino di pochissimo. Bene Marquez, 3° tempo.

Si continua a lavorare al Sepang International Circuit, teatro della seconda giornata di prove ufficiali per la categoria regina del Motomondiale. In testa per il momento c’è Andrea Dovizioso, che precede Valentino Rossi ed il campione del mondo Marc Marquez, gli unici tre piloti ad abbattere la barriera dei due minuti, ma abbiamo una top ten molto differenziata con ben cinque diversi costruttori a contendersi le prime posizioni con riferimenti cronometrici molto ravvicinati.

Anche la seconda giornata si è aperta su pista bagnata a causa della pioggia notturna ed i piloti devono aspettare a lungo prima di guadagnare la pista. Giunge intanto una conferma a proposito dei nuovi profili aerodinamici portati in pista dai piloti Honda e Yamaha, con i quali sono riapparsi anche oggi e che sono stati approvati, come confermato dal Direttore Tecnico MotoGP Danny Aldridge. Solo verso le 12.00 locali si comincia ad avere una buona attività in pista: Valentino Rossi sarà il primo ad abbattere la barriera dei due minuti, prima di essere superato da Andrea Dovizioso per appena 34 millesimi, ma da considerare che i tempi finora sono piuttosto ravvicinati, con ben 13 piloti racchiusi in un secondo. Come detto, il pilota Ducati detta il passo seguito dal Dottore, mentre è terzo il campione del mondo in carica Marc Marquez a precedere di soli 54 millesimi la prima Suzuki, quella guidata da Alex Rins.

Guai per il compagno di squadra Andrea Iannone, al momento dodicesimo ma costretto nel corso del suo ultimo giro lanciato a fermarsi a bordo pista per fiamme ben visibili dal posteriore della sua GSX-RR. Cal Crutchlow, quinto, è anche lui in azione con il nuovo profilo aerodinamico sulla sua RCV, così come Dani Pedrosa, autore del miglior crono nella prima giornata, che si piazza subito dietro di lui. Top ten anche per una KTM, quella guidata da Pol Espargaro (protagonista di un incidente che ha provocato la momentanea bandiera rossa), che mantiene al momento la settima posizione a circa mezzo secondo dal capoclassifica, mentre dietro di lui ci sono Jack Miller, Tito Rabat e Maverick Vinales. Per quanto riguarda i rookie, Takaaki Nakagami (il primo a scendere in pista oggi nonostante la pista fosse ancora umida) è il migliore con la diciottesima posizione provvisoria, mentre dobbiamo registrare ben due cadute per Franco Morbidelli, una in mattinata ed una nel corso del pomeriggio, senza conseguenze.

cover tempi ore 15

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy