MotoGP: Marc Marquez stellare, lui gioca al gatto con il topo

A soli 25 anni lo spagnolo ha già statistiche migliori di Valentino Rossi e Mike Hailwood

La MotoGP è un campionato meraviglioso, gestito in maniera geniale. Le gare sono ultra spettacolari, piene di sorpassi, contatti, colpi bassi. Uno spasso, per noi che guardiamo. La percezione che abbiamo è di sfida continua. Ma alla fine vince sempre lo stesso, Marc Marquez. Se un marziano scendesse sulla terra e si limitasse a leggere solo classifiche e statistiche, senza aver mai visto una gara, si farebbe l’idea che dal 2013 la top class sia di una noia mortale. E invece.

CHE NUMERI – La carriera di Marc Marquez è straordinaria. In 10 stagioni e mezzo di Mondiale,  a soli 25 anni,  ha conquistato 65 vittorie, 108 podi, 75 pole position e 6 titoli iridati: uno in 125, uno  in Moto2 e quattro in MotoGP. Vincendo il settimo (e siamo sulla strada…) eguaglierebbe Valentino Rossi che nell’epoca d’oro ha conquistato  cinque Mondiali in sei stagioni di 500/MotoGP.  Alla sua età, Marc ha già numeri migliori dello stesso Vale e anche di Mike Hailwood, la leggenda degli anni ’60.

PROSPETTIVA – Marquez ha un talento enorme e la furbizia di tutti i fuoriclasse. Lui non pensa solo all’oggi, cioè a vincere questo Mondiale, ma anche al futuro. Avendo dato il via libera all’arrivo di Jorge Lorenzo nel suo stesso box, dal 2019 avrà modo di controllare “a vista” l’unico pilota che sia riuscito a batterlo in MotoGP, nel burrascoso 2015. Il calcolo è che Lorenzo sia assai più pericoloso se corre con una moto concorrente, che magari rischia di essere più competitiva della sua Honda come fu la Yamaha tre anni fa, piuttosto che guidando la stessa RC213V. Ovviamente c’è una possibilità di errore, cioè che Lorenzo si riveli più ostico di quanto preventivato. Ma Marc è abituato a giocare sul filo. Sempre al limite, anzi un pelo oltre. Un pilota super, forse il più grande mai visto. Le gare sono fantastiche, ma tanti fattori inducono a pensare che in questa epoca Re Marc stia giocando al gatto contro i topolini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy