MotoGP: Laurent Fellon “Johann Zarco, obiettivo vittoria”

Il manager del pilota francese spiega a che punto sono le trattative 2019

L’anno scorso, l’obiettivo di Johann e del suo manager e amico Laurent Fellon era di finire come primo debuttante del Campionato del Mondo. Obiettivo raggiunto. E quello per il 2018 qual è?

“L’obiettivo del 2018 è finire tra i primi sette nel Campionato del Mondo E vogliamo vincere una gara. E perché non due, se è possibile”.

Dopo la splendida pole position, Zarco ha guidato a lungo il recente Gran Premio del Qatar prima di incontrare problemi con la gomma anteriore alla fine della gara. Questo ha pesato sulla sua fiducia?

“No, non la penso così. Non penso che abbia influenzato la sua fiducia. Non vedo perché, non penso. “

Ho pensato alla gomma.

“No, con le gomme Michelin si trova bene. Quello che è successo può succedere a tutti. Beh, può sempre succedere, ma questa volta eravano in testa, è questo il fattore importante. Ma orami è il passato. “

La Honda non è mai stata dominante al GP del Qatar in passato: 1 vittoria negli ultimi 7 GP in MotoGP. Che Marquez sia andato così forte cosa significa?

E’ un po ‘presto per saperlo. E Marquez porta ancora il suo grande talento alla Honda. Non è andato lontano dalla vittoria. Ma è stato Dovizioso a vincere. La Ducati è forte, anche lei ha cominciato benissimo. La  Ducati va forte, la Honda va bene, poi ci sono le Yamaha, quella di Johann, e anche le Suzuki. Sarà un bel campionato”.

Valentino Rossi in Qatar in prova era a  0,709 dalla pole. Poi è arrivato terzo a 0,797 dal vincitore Andrea Dovizioso. Come si spiega questa resurrezione?

“Valentino ha dato tutto durante la gara, ha fatto il massimo. Anche alla sua età, guida in modo coraggioso e ha ottenuto un grande risultato. “

L’anno scorso, Johann si è qualificato quattordicesimo in Argentina e ha concluso al quinto posto in gara Il circuito argentino è uno di quelli che  preferisce?

“È stato su questo circuito  che ha vinto il suo primo Gran Premio Moto2. Dopo, favorevole o non favorevole, è sempre stato lì per cercare di ottenere la migliore prestazione. “

Lo scorso anno Ducati ha concluso 11 ° a Phillip Island e 9 ° a Valencia. Non è probabile che questo genere di risultati siano un ostacolo per puntare al titolo quest’anno?

“No, perché la Ducati si è notevolmente evoluta rispetto allo scorso anno. No, non farà più questo genere di risultati perchè la Ducati è molto migliorata. “

Per te e Johann, i negoziati per il 2019 e il 2020 stanno andando come avete previsto?

“Sì, è tutto a posto. Tutto sta andando bene. Tutto va bene. “

Quando annuncerete il vostro futuro?

“È troppo presto per parlarne, per lo meno aspettiamo Jerez. Non vogliamo fare annunci come gli altri. Parliamo con Honda, con KTM,  con Suzuki.  Dovremo aspettare che le cose accadano. Dobbiamo smettere  di decidere il destino dei piloti prima che inizi il campionato. Già prima della prima gara, tutti vogliono già sapere saranno i piloti l’anno dopo. Dobbiamo aspettare un po ‘, per rispetto dei nostri sponsor e dei nostri partner. “

Leggi qui l’articolo originale su paddock-gp.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy