MotoGP: Che momentaccio Andrea Iannone, cade e travolge Danilo Petrucci

Le foto della caduta del pilota abruzzese che ha coinvolto anche Petrux. I precedenti 2016 con Dovizioso e Lorenzo. “Mi dispiace molto per Danilo”

Commenta per primo!

MotoGP, che momentaccio per Andrea Iannone.

Dopo un warm up sorprendente (miglior tempo!) il pilota abruzzese è tornato a fare i conti  con gli ormai cronici problemi di adattamento alla Suzuki. Mentre stava arraccando in coda al gruppo, dietro anche al compagno di squadra Alex Rins (debuttante in MotoGP e reduce da gravi infortuni…) è scivolato coinvolgendo anche Danilo Petrucci davanti a lui.

Non è la prima volta che succede. Nella passata stagione, quando era in Ducati, Iannone fù protagonista di due episodi simili. All’ultima curva in Argentina travolse il compagno Andrea Dovizioso, con cui si staa giocando il secondo posto. Poi in Catalunya finì addosso a Jorge Lorenzo.

“Dopo il warm up le aspettative erano alte” ha dichiarato Iannone. “Mi sentivo competitivo dopo le modifiche apportate al mattino sulla mia GSX-RR, ma in gara poi non è andata così. Ho avuto problemi di trazione, perdevo tempo in accelerazione, il feeling al posteriore era differente: dobbiamo capire cos’è successo. Alla fine poi sono caduto e mi dispiace molto per Petrucci: abbiamo già parlato e lui ha capito qual è stato il mio problema. Dobbiamo continuare a lavorare. Sono contento per Alex, ha realizzato una bella gara ed un ritardo di soli 15 secondi dal vincitore è un segnale positivo per tutti noi.”

Andrea Iannone, traversie anche in vacanza: volo privato dirottato per..fumo

MotoGP Silverstone La gara, cronaca e classifica completa

MotoGP: Jorge Lorenzo a soli 3″508 dal successo “A Misano sarò più avanti”

MotoGP: Aprilia, ogni volta ce n’è una, la RS-GP si allarma

MotoGP, il Caso: la rottura Honda complica i piani di Marc Marquez

MotoGP Silverstone: Andrea Dovizioso “Adesso per il Mondiale ci siamo anche noi”

MotoGP a Misano, dove e come acquistare i biglietti

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy