L’abbraccio di Chivasso al suo campione Francesco Bagnaia

Nella serata di sabato, Francesco Bagnaia è stato celebrato dalla sua città dopo la grande stagione che l’ha coronato Campione del Mondo Moto2.

Continua il periodo di festa per Francesco Bagnaia, Campione del Mondo Moto2 e prossimo all’esordio in MotoGP con la Ducati del team Alma Pramac Racing, squadra con la quale ha già realizzato i primi test a stagione conclusa. Nella sera di sabato 8 dicembre è stata la sua città, Chivasso, a volersi stringere attorno al proprio pilota, rendendogli il giusto omaggio dopo un’annata davvero straordinaria. “Grazie a tutti, non mi sarei mai aspettato una cosa del genere, siete fantastici” ha dichiarato emozionato Pecco davanti ai presenti.

Davvero tanti infatti i tifosi che hanno voluto dimostrare il proprio affetto all’iridato 2018 nella categoria intermedia del Motomondiale, apparso davvero colpito dalla folla radunatasi sotto il palco allestito per l’occasione. Una stagione davvero ricca di momenti indimenticabili. “Il primo che ricordo con piacere è stato la vittoria in Qatar, poi sottolineo la doppietta in Thailandia con il mio compagno di squadra Marini, infine tagliare il traguardo da Campione del Mondo” ha dichiarato con un ampio sorriso ai microfoni di La Stampa.

“Devo ringraziare davvero tantissime persone” ha continuato Pecco, “a cominciare dall’Academy, poi anche la mia famiglia, gli amici, il team Sky, la mia ragazza, mia sorella, e tanti altri. Siamo stati una grande squadra quest’anno.” Come detto all’inizio, ora ci sarà la sfida nella categoria regina. Prime differenze dopo i test? “La MotoGP ha il doppio della potenza, maggiore accelerazione e velocità, usi maggiormente i freni. Tutto è portato molto più all’estremo rispetto ad una Moto2.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy