CIV Mugello 2, Qualifiche 1: Si riparte con Michele Pirro davanti

Il CIV torna in azione al Mugello dopo la pausa estiva e nelle Qualifiche 1 della Superbike primeggia Michele Pirro. Ecco tutte le pole provvisorie.

Il CIV riparte al Mugello con una lotta per il titolo ancora aperta in tutte le classi e c’è grande interesse soprattutto attorno alla Superbike, dove Michele Pirro conduce a quota 145 punti con sole tre lungezze di vantaggio su Matteo Ferrari e sei su Lorenzo Zanetti. Ed è proprio il pugliese Campione in carica ad aver fatto segnare il miglior tempo nelle Qualifiche 1, coi propri rivali a inseguire.

Oltre a Pirro, hanno conquistato la pole provvisoria Nicholas Spinelli (Moto3), Nicola Jr. Morrentino (Supersport 600), Manuel Bastianelli (Supersport 300), Alessandro Morosi (PreMoto3 250 4T) e Mirko Gennai (PreMoto3 125 2T). Ecco com’è andata nel dettaglio.

SUPERBIKE – L’accesissima sfida a tre per il titolo è ripartita col solito Michele Pirro davanti a tutti. Il tester Ducati, pilota del Barni Racing Team, ha chiuso in testa le Qualifiche 1 col tempo di 1’50.865 e l’impressione è che il suo obiettivo sia bissare la doppietta ottenuta proprio al Mugello quattro mesi fa, anche per rimettere un po’ di gap tra lui e i suoi rivali Matteo Ferrari (suo compagno di squadra) e Lorenzo Zanetti (Ducati Motocorsa). I due piloti appena citati hanno chiuso in quinta e undicesima posizione, mentre al secondo posto troviamo un Axel Bassani in costante crescita con la BMW del team DMR Racing (1’50.969). Terzo tempo per Alessandro Andreozzi (Yamaha Faieta by Speed Action, 1’51.058), che ha preceduto Luca Vitali (BMW DMR Racing, 1’51.142), il già citato Matteo Ferrari (1’51.204) e Riccardo Russo (compagno di squadra di Zanetti, 1’51.793). Chiudono la top 10 Matteo Baiocco, Samuele Cavalieri, Francesco Ciacci e Kevin Calia. È invece 13° un Claudio Corti reduce da belle prestazioni nella Superstock 1000 britannica: quinto in una delle tre gare svoltesi a Silverstone, il comasco ha anche ottenuto un ottavo posto (e il premio per il miglior esordiente) sulla difficilissima pista di Cadwell Park. Da segnalare, in conclusione, l’assenza di Christian Gamarino, ancora convalescente dopo l’incidente avuto nelle prove del Bol d’Or.

MOTO3 – Lo svantaggio di 41 punti dal leader Kevin Zannoni sembra aver risvegliato Nicholas Spinelli, reduce da una tappa di Misano alquanto problematica. Il Campione in carica ha infatti chiuso al comando le prime qualifiche del weekend al Mugello, dove col tempo di 1’58.908 è stato l’unico a scendere sotto il muro dell’1’59. Il pilota Honda Gresini Racing Junior Team ha preceduto per tre decimi il suo compagno di squadra Riccardo Rossi (1’59.220) e per quattro il pilota Mahindra Minimoto Portomaggiore Nicola Fabio Carraro (1’59.314). Ha invece ottenuto il quarto tempo Kevin Zannoni. Il pilota della TM, reduce dalla wild card nel Mondiale a Misano, ha preceduto Edoardo Sintoni, Thomas Rossi e il suo compagno di squadra Davide Pizzoli, mentre è invece decimo l’australiano Joel Kelso, che in questo weekend ha aggiunto al suo abituale impegno nella PreMoto3 anche quello nella categoria superiore.

SUPERSPORT 600 – La sempre spettacolare SS600 è tornata in azione dopo la pausa estiva e a dare la sveglia ci ha pensato Nicola Jr. Morrentino. Il pilota del team Kawasaki Renzi Corse ha chiuso in testa le Qualifiche 1 con un gran giro in 1’53.546, che gli ha permesso di rifilare ben sette decimi al leader del campionato Marco Bussolotti (Yamaha Rossocorsa Edard, 1’54.339). Morrentino ha dimostrato un’altra volta di essere molto competitivo sul giro secco e ciò che si attende dal campano per questo weekend è una conferma in gara, cosa che è mancata finora in questa stagione). Detto dei primi due, il distacco da Morrentino sale già a un secondo quando si passa al terzo posto, detenuto da Luca Ottaviani. L’alfiere Yamaha SGM Tecnic ha preceduto il Campione in carica Davide Stirpe (MV Agusta Extreme Racing Service BARDAHL) e Matteo Ciprietti (Kawasaki Pos Corse), mentre a chiudere la top 10 troviamo il duo Yamaha GAS Racing Team Mattia CasadeiLorenzo Gabellini, Michel Fabrizio, Marco Muzio (che il prossimo weekend correrà nel Mondiale a Magny Cours come wild card) e Kevin Manfredi (reduce da uno sfortunatissimo Bol d’Or). Stefano Valtulini, vincitore delle due gare svoltesi lo scorso luglio a Misano, ha invece ottenuto l’11° tempo precedendo anche l’altro pilota GAS Racing Team Massimo Roccoli (15°) e Noriyuki Haga (18°). Da segnalare l’arrivo dalla Supersport 300 di Filippo Fuligni: il fratello minore del pilota Moto2 Federico ha chiuso la sessione col 23° tempo.

SUPERSPORT 300 – Il CIV Supersport 300 è ripartito al Mugello con cinque piloti in lotta per il titolo e a firmare il miglior tempo nelle Qualifiche 1 è stato il leader del campionato Manuel Bastianelli. Il pilota del team Kawasaki ProDina Ircos ha ottenuto la pole position provvisoria al termine di una sessione combattutissima, che lo ha visto primeggiare per due millesimi su un rinato Kevin Arduini (Yamaha Team MMR) e per 33 sul vincitore delle gare di Misano Luca Bernardi (Yamaha Team Trasimeno). Campione Italiano in carica della categoria, Bernardi ha preceduto il suo compagno di squadra Omar Bonoli ed è stato il più veloce dei quattro rivali di Bastianelli, dato che Kevin Sabatucci, Thomas Brianti e Marc Luna Bayén hanno ottenuto rispettivamente il 5°, 12° e 19° tempo. Da segnalare il sesto posto di Nicola Bernabè, fresco di titolo nel Campionato Italiano Ohvale 190, e il settimo posto dell’australiano Jack Mahaffy, reduce da un ottimo esordio nel Mondiale a Portimao. Completano la top 10 Marco Carusi, Matteo Bertè e Jacopo Facco. 21° e 34° tempo per Ryota e Akito Haga.

PREMOTO3 – Dopo il successo ottenuto lo scorso luglio a Misano in Gara 2, il leader della PreMoto3 250 4T Alessandro Morosi riparte facendo segnare il miglior tempo nelle Qualifiche 1. L’alfiere RMU Full Moto Squadra Corse ha intenzione di vincere nuovamente al Mugello dopo il trionfo in Gara 1 di quattro mesi fa e a confermarlo c’è il segnale mandato ai suoi avversari sul finire della sessione, quando con un giro in 2’04.028 ha distanziato di quasi un secondo e mezzo l’olandese Collin Veijer (Speed Up, 2’05.473). Vincitore delle Gare 1 di Imola e Misano 2 (e anche di Gara 2 sempre a Misano, salvo poi essere squalificato per irregolarità tecnica), Veijer è secondo a precedere l’australiano Joel Kelso (RMU JDS Moto) e Mattia Rato (RMU Pasini Racing), mentre al quinto posto troviamo il pilota VR46 Riders Academy Matteo Boncinelli, anche lui su RMU. Da segnalare il 10° posto di Mirko Gennai, primo nella categoria 125 2T dopo aver battuto per un solo decimo Filippo Bianchi.

Photo Credit: Marco Lanfranchi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy