CIV Mugello 1: Pole provvisoria per Michele Pirro

Al Mugello Michele Pirro si prende la pole provvisoria nel CIV Superbike e prepara un’altra doppietta. Marco Bussolotti primo in Supersport.

Si sono concluse le prime qualifiche del CIV al Mugello, circuito teatro del terzo e quarto round stagionali del massimo campionato nazionale di motociclismo. Se le sessioni di PreMoto3 e Moto3 sono state condizionate dall’asfalto bagnato, la pista si è asciugata sempre di più durante le Qualifiche 1 della Superbike e successivamente i piloti delle classi Supersport 600 e 300 sono scesi in pista su un asfalto quasi del tutto asciutto.

Le pole position provvisorie sono andate a Michele Pirro (Superbike), Marco Bussolotti (Supersport 600), Riccardo Rossi (Moto3), Jack Mahaffy (Supersport 300), Matteo Boncinelli (PreMoto3 250 4T) e Davide Conte (PreMoto3 125 2T). Ecco il resoconto delle Qualifiche 1.

SUPERBIKE – I piloti della Superbike hanno affrontato le qualifiche del venerdì su una pista sempre più asciutta e i tempi si sono abbassati sempre di più fino a fine sessione. Anche stavolta il più veloce è stato Michele Pirro, che con un giro in 1’52.528 si è portato a casa il primo posto. Dietro di lui, a soli 155 millesimi, troviamo il sempre convincente Alessandro Andreozzi, secondo con la Yamaha del team Faieta by Speed Action davanti ad Andrea Mantovani (Aprilia Nuova M2 Racing) e Lorenzo Zanetti (Ducati Motocorsa Racing). Quinta posizione per l’altro pilota Aprilia Matteo Baiocco, che ha preceduto Matteo Ferrari (Ducati Barni Racing Team) e Christian Gamarino (BMW Tutapista Corse). Chiude la top 10 il trio tutto BMW DMR Racing formato da Luca Vitali, Axel Bassani e Alex Bernardi.

SUPERSPORT 600 – Come detto sopra, i piloti della Supersport 600 hanno affrontato le Qualifiche 1 su asfalto asciutto e chi ha sfruttato al meglio queste condizioni è Marco Bussolotti. Il pilota del team Rosso Corsa Edard ha portato la sua Yamaha davanti a tutti girando in 1’55.251 e i suoi inseguitori hanno accusato distacchi dal mezzo secondo in su a cominciare da Massimo Roccoli (Yamaha GAS Racing Team), 2° col tempo di 1’55.804). Terzo e quarto tempo per Luca Ottaviani (Yamaha SGM Tecnic) e Roberto Mercandelli (Honda Scuderia Improve), che hanno preceduto un redivivo Michel Fabrizio. Il pilota romano, tornato a correre quest’anno dopo un lungo stop, ha chiuso la top 5 con la MV Agusta del team Ellan Vannin e ha preceduto Luigi Morciano, Stefano Valtulini, Flavio Ferroni, Lorenzo Gabellini e il tedesco Patrick Hobelsberger. Solo 14° Davide Stirpe, protagonista di una caduta alla curva 15 nelle fasi finali, mentre Noriyuki Haga ha ottenuto il 22° tempo.

MOTO3 – Nella Moto3, in pista su asfalto bagnato, il primo posto sembrava nelle mani di Lorenzo Bartalesi, ma allo scadere il pilota RMU VR46 Riders Academy è stato scavalcato da Riccardo Rossi (Honda Gresini Racing Junior Team), Edoardo Sintoni (KTM Pro Racing Team) e Stefano Nepa (KTM NRT Junior Team), che hanno chiuso la sessione in questo ordine. Da segnalare che Nepa è al rientro dopo l’infortunio patito nel primo round del CEV all’Estoril, che lo aveva costretto anche a saltare il round inaugurale del Campionato Italiano a Misano. Dietro a Rossi, Sintoni, Nepa e Bartalesi, quinto tempo per il leader del campionato (nonché Campione in carica) Nicholas Spinelli, che con la Honda del Gresini Racing Junior Team ha preceduto la TM di un altro protagonista di questa classe: Kevin Zannoni.

SUPERSPORT 300 – Come di consueto, le prime qualifiche della Supersport 300 hanno chiuso la giornata di prove. A far segnare il miglior tempo è stato l’australiano Jack Mahaffy, capace di abbassare i suoi riferimenti fino a girare in 2’09.277. Il giovane pilota del team Yamaha JDS Moto ha preceduto per soli uno e due decimi altri due piloti Yamaha quali l’ex-Mondiale Jacopo Facco (MotoXRacing, 2’09.460) e il Campione Italiano in carica Luca Bernardi (Team Trasimeno, 2’09.553). Quarto tempo per Gabriele Giannini, che con la Kawasaki Ninja 300 del team GP Project è riuscito a precedere in classifica l’alfiere del team PRODINA IRCOS Manuel Bastianelli, che guida invece la nuova 400. Chiudono la top 10 Francesco Pastore, Eugenio Generali, Nicola Bernabè, Lorenzo Fortini e lo spagnolo Marc Luna Bayén. Solo 16° Thomas Brianti, che con la KTM RC390R aveva dominato Gara 2 a Misano.

PREMOTO3 – Nella PreMoto3, le cui Qualifiche 1 sono state condizionate dalla pista bagnata, il più veloce in assoluto e nella categoria 250 4T è stato Matteo Boncinelli. Il pilota del team RMU VR46 Riders Academy si è portato davanti a tutti all’ultimo tentativo utile e il suo tempo di 2’13.490 gli ha permesso di battere il compagno di squadra Andrea Natali (2’13.861) e il pilota Pasini Racing Mattia Rato (2’13.952). Tempi superiori al 2’14 per tutti gli altri, a cominciare da Alessandro Morosi (4° con la RMU del team Full Moto Squadra Corse) e Alberto Surra (5° in sella alla 2 Wheels PoliTo). Ottavo tempo assoluto per Davide Conte, il migliore nella categoria 125 2T.

Photo Credit: Marco Lanfranchi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy