CIV Misano, Gara 2: Doppietta di Michele Pirro in Superbike

Il CIV 2018 inizia con le doppiette di Michele Pirro in Superbike e Nicholas Spinelli in Moto3. In Supersport torna alla vittoria Davide Stirpe.

La seconda gara del CIV Superbike a Misano ha visto nuovamente Michele Pirro dominare dall’inizio alla fine. Nelle altre classi vittorie per Davide Stirpe (Supersport 600), Nicholas Spinelli (Moto3), Alberto Surra (PreMoto3 250 4T), Jacopo Adriano Hosciuc (PreMoto3 125 2T) e Thomas Brianti (Supersport 300). Ecco com’è andata nel dettaglio.

SUPERBIKE – Dopo aver dominato Gara 1, Michele Pirro si è ripetuto in Gara 2. Il pilota del Barni Racing Team si è portato a casa la seconda vittoria in due gare guidando la corsa dall’inizio alla fine, confermandosi una volta per tutte come il “re” del CIV Superbike. Dietro di lui secondo posto per Matteo Ferrari (nuovamente sul podio al primo round con Barni), mentre Luca Vitali ha tagliato il traguardo in terza posizione dopo il ritiro per problemi tecnici di Gara 1. Altra prestazione positiva per Axel Bassani, quinto alle spalle anche di Alessandro Andreozzi. È invece arrivato settimo Lorenzo Zanetti, preceduto da Matteo Baiocco e seguito da Claudio Corti. In campionato Pirro guida a quota 50 punti davanti a Ferrari (40), Andreozzi (26), Zanetti (25) e Bassani (22).

SUPERSPORT 600 – La Supersport 600 ha regalato una bella lotta per la vittoria esattamente come in Gara 1. Se il sabato era arrivata il successo di Kevin Manfredi, a imporsi in Gara 2 è stato il Campione in carica Davide Stirpe. Il pilota del team Extreme Racing Service ha battuto Marco Bussolotti per soli 83 millesimi e si è così riscattato dopo il modesto quinto posto di Gara 1. Terzo posto per Manfredi, che ha preceduto Lorenzo Gabellini e Massimo Roccoli. La gara, molto emozionante, ha visto nella prima metà dei 16 giri previsti un gruppo di testa formato da ben 11 piloti, tra cui anche l’inossidabile Noriyuki Haga. “Nitronori” è rimasto nelle prime posizioni fino a metà gara, salvo poi dover rientrare ai box per problemi tecnici. Ha invece conquistato il suo primo punto stagionale Michel Fabrizio, 15° al traguardo. In campionato Kevin Manfredi guida a quota 41 punti davanti a Stirpe (36), Bussolotti e Gabellini (33) e Roccoli (27).

MOTO3 – Sono addirittura nove i piloti che si sono giocati la vittoria in Moto3, ma alla fine è stato nuovamente il Campione in carica Nicholas Spinelli a trionfare. Il pilota del Gresini Racing Junior Team ha bissato il successo di Gara 1 spuntandola nel finale su Kevin Zannoni, nuovamente secondo, e Raffaele Fusco e la doppietta ottenuta in questo primo round gli permette di guidare la classifica piloti a punteggio pieno (50 punti contro i 33 di Zannoni e Nicola Fabio Carraro). Quarto e quinto posto per Carraro e l’alfiere RMU VR46 Riders Academy Elia Bartolini, mentre a chiudere il gruppo di testa troviamo Riccardo Rossi, Lorenzo Bartalesi ed Anthony Groppi. Tra i piloti in lotta per la vittoria c’era anche Edoardo Sintoni, ma a poche curve dalla fine l’alfiere del Pro Racing Team è stato protagonista di uno spettacolare highside (senza conseguenze fisiche) che lo ha escluso dalla contesa.

PREMOTO3 – Nella PreMoto3 250 4T, nonché nella classifica assoluta, si è imposto nuovamente Alberto Surra. Il pilota della 2 Wheels PoliTo si è giocato la vittoria con Alessandro Morosi e Mattia Rato e alla fine ha ottenuto la seconda vittoria in due gare battendo Morosi dopo un bel duello finale. Dietro ai primi due, Rato si è classificato al terzo posto riscattando la caduta di Gara 1, con Gabriele Mastroluca che si è invece classificato quarto battendo Marco Gaggi (a lungo vicino al trio di testa prima di calare negli ultimi giri). Solo settimo Francesco Mongiardo, che era arrivato secondo in Gara 1. 13° posto assoluto per il romeno Jacopo Adriano Hosciuc, primo classificato nella 125 2T dopo aver battagliato con Filippo Bianchi e Guido Fina. Nella 250 4T Surra guida la classifica con 50 punti contro i 29 di Mastroluca e Mongiardo. Nella 125 2T Bianchi e Hosciuc condividono la leadership a quota 45 punti, con Fina terzo a quota 32.

SUPERSPORT 300 – Contrariamente a quanto accade di solito, la SS300 ha avuto un suo dominatore incontrastato dall’inizio alla fine. Il pilota KTM Thomas Brianti ha infatti condotto la corsa dall’inizio alla fine rifilando ben otto secondi a tutti gli inseguitori e ha così ottenuto la sua prima vittoria stagionale dopo il ritiro per problemi tecnici in Gara 1. All’esordio nella Supersport 300 dopo aver corso nella PreMoto3, Brianti ha preceduto lo spagnolo Marc Luna, che ha ottenuto la seconda posizione dopo un’intensa battaglia con altri nove piloti. Completa il podio Kevin Sabatucci, che ha bissato il piazzamento del sabato. Quinto posto dietro anche a Luca Bernardi per Manuel Bastianelli, che dopo la vittoria di Gara 1 lascia Misano come leader del campionato. Il pilota romano, ex-Mondiale di categoria, guida la classifica con 36 punti davanti a Bernardi (33) e Sabatucci (32).

Foto: Marco Lanfranchi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy